Vincitori e vinti degli Oscar 2013 COMMENTA  

Vincitori e vinti degli Oscar 2013 COMMENTA  

L’edizione numero 85 dei Premi Oscar non ha dato molte sorprese. Seth Mcfarlane ha presenziato la cerimonia senza fine di quest’anno, mentre la giuria ancora si stupisce dell’ottimo lavoro da lui fatto. Lo spettacolo è stato seguito, come da previsione, da un pubblico tra i 18 e i 49 anni. Essere presentatore degli Oscar è di certo un ruolo gratificante anche se certamente Seth non è un Billy Crystal, ma nemmeno un James Franco o una Anne Hathaway. La scorsa notte, anche Twitter era super aggiornato con oltre 8.9 milioni di tweet che riguardavano gli Oscar.


Il momento più importante è stata sicuramente l’apparizione della First Lady, Michelle Obama, in aiuto a Jack Nicholson per la presentazione del Miglior Film – premio andato al film “Argo”. Ben Affleck ha dato prova di essere un grande gentleman quando l’Academy ha snobbato il suo lavoro per la categoria a Miglior Regista.


Tra i film senza premi, “Lincoln” “Les miserables” “Django Unchained” e “Vita di Pi”.

Per la categoria Miglior Attore, Daniel Day Lewis segna la storia degli Oscar vincendo per la terza volta l’Oscar come Miglior Attore. Durante il suo discorso di ritiro del premio, ha suggerito di aver rifiutato il ruolo per Margaret Thatcher, ottenuto da Maryl Streep, la quale è stata la prima scelta di Spielberg per il ruolo di Lincoln, facendo riflettere sulle varie possibilità del cast. Ha parlato dei suoi concorrenti come suoi pari, e persino attori migliori di lui – Hugh Jackman, Bradley Cooper, Denzel Washington e Joaquin Phoenix, di certo un bel gruppo di candidati.


Jennifer Lawrence ha lasciato tutti a bocca aperta nel suo abito Dior e quando ha inciampato sugli scalini per andare a ritirare il premio come Miglior Attrice, si è fatta amare ancora di più. Tra gli applausi, ha ringraziato il pubblico per non farla vergognare della caduta. Ha battuto Jessica Chastain, Emmanuelle Riva, la più giovane attrice in nomination Quvenzhane Wallis e Naomi Watts.

L'articolo prosegue subito dopo


Per il Premio Miglior Attrice non protagonista, Anne Hathaway non è stata certo una sorpresa. Ha vinto per il ruolo di Fontine nel film “Les miserables”, battendo Sally Field (la meravigliosa Mary Todd Lincoln) Amy Adams, Helen Hunt e Jacki Weaver.

Il Premio per Miglior Attore non protagonista va a Christoph Waltz per il ruolo in “Django Unchained”. I vinti in questo caso sono Alan Arkin, Robert DeNiro, Tommy Lee Jones e Philip Seymour Hoffman.

Con così tanti film e registi, è stato un sollievo vedere la vittoria di Ang Lee per “Vita di Pi”. Ha battuto Spielberg con “Lincoln”, Michael Haneke con “Amour , Benh Zeitlin con “Beasts of the Southern Wild” e David O. Russell con “Silver Linings Playbook”.

Momenti interessanti della serata sono state le performance di Barbra Straisand, Shirley Bassey,  Adele e Jennifer Hudson. L’intrattenimento lo hanno certamente conquistato le donne.

Durato più di tre ore, l’unico difetto dello show è proprio la durata. Considerando anche il pre-serata sul red carpet e il dopo serata, lo spettacolo è infinito. Dovrebbero concentrarsi più sugli highlights dello spettacolo, che sulla durata. Almeno invoglierebbero gli spettatori a vedere nuovamente un Oscar.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*