Vino rosso, cioccolato e olio d’oliva: fanno bene o no alla salute? COMMENTA  

Vino rosso, cioccolato e olio d’oliva: fanno bene o no alla salute? COMMENTA  

Negli ultimi anni molto è stato detto a proposito dei benefici del vino rosso sulla salute. Lo stesso vale per il cioccolato e per l’olio d’oliva. Ma sono davvero così salutari come la gente dice? Sì e no. Il vino rosso, il cioccolato e l’olio d’oliva producono alcuni benefici. Questo non significa però che il loro consumo eccessivo non porti a conseguenze negative. È facile farsi prendere la mano, ma ci sono alcune cose da ricordare quando si ha a che fare con questi alimenti così sponsorizzati per la salute del nostro corpo.

Leggi anche: Bruciare 200 calorie


 

Fanno ingrassare

Tutti e tre possono portare ad un aumento di peso se consumati senza misura.

*Un bicchiere di vino rosso contiene 88 calorie.

*Una porzione di cioccolato fondente al 70% contiene 190 calorie.

Leggi anche: Alcol e calorie


*Un cucchiaino di olio d’oliva contiene 40 calorie.

Domande pertinenti:

*Ti fermi ad un bicchiere di vino?

*Quanti bicchieri bevi alla settimana?

*Consumi un’intera tavoletta di cioccolato alla volta o soltanto due quadratini?

*Quanto spesso compri cioccolato?

*Quanto olio d’oliva utilizzi per condire le tue insalate o per far saltare in padella le tue verdure?

*Quanto impiega la tua famiglia a consumare una bottiglia di olio d’oliva?

*Quanti cucchiaini pensi che ci siano in una bottiglia?

Il vino rosso è pur sempre una bevanda alcolica.

Sì, il vino rosso contiene resveratrolo anti-ossidante. Come molti altri cibi. Gli acini d’uva stessi ne sono una riserva eccezionale, per esempio. Ma il vino è una bevanda alcolica.


Non sarebbe più salutare mangiare dell’uva?

Sì, certo. Secondo L’Istituto americano per la ricerca sul cancro, “L’alcool è associato a rischi sempre maggiori per cancro alla bocca, alla faringe, alla laringe, all’esofago, al seno (prima e dopo la menopausa), al colon e al retto (negli uomini). Il vino non è dunque una risorsa raccomandata di resveratrolo.”

L’olio d’oliva è meglio di altri oli, ma è sempre un olio.

Come è noto, tutti gli oli sono grassi. Ecco due citazioni provenienti da un articolo del noto specialista in salute, il Dottor Fuhrman, che lo spiegano meglio.

L'articolo prosegue subito dopo


“L’olio d’oliva non è un cibo completo – è un cibo trattato, fatto di grassi al 100%. Ogni cucchiaio di olio possiede 120 calorie. L’olio d’oliva non è salutare per il cuore – il suo elevato contenuto di grassi insaturi lo rende semplicemente meno dannoso dei grassi saturi.”

“L’olio d’oliva è povero di sostanze nutritive – le vitamine e i minerali contenuti in esso sono pochissimi, a seguito dello scarto di proteine durante l’estrazione, che contengono una parte significativa di steroli anti-ossidanti e di fibre proteiche. I micronutrienti benefici che restano nell’olio d’oliva, come alcuni steroli vegetali, abbondano in altri cibi che sono meno calorici.”

Il cioccolato non è tutto uguale.

Se stai mangiando cioccolato trattato, come quello che si trova in tutti i supermercati, non stai traendo grandi benefici per la tua salute.

Secondo un articolo a proposito della salute del cuore pubblicato sul sito Internet della Cleveland Clinic, “Il cacao naturale ha un gusto molto forte e pungente, che deriva dai flavonoidi. Quando il cioccolato viene lavorato (attraverso processi di fermentazione, alcalinizzazione, tostatura, ecc.) la maggior parte dei flavonoidi viene persa.”

Qual è la buona notizia?

Considerando tutte queste informazioni, bere occasionalmente un bicchiere di vino rosso, sostituire l’olio d’oliva ai grassi altamente saturi e consumare un paio di quadretti di cioccolato alla settimana non farà male. Ma non costituirà neanche questo gran beneficio che tutti dicono.

 

 

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*