Violenza e maltrattamenti scolastici nelle confessioni di due bambini

Bari

Violenza e maltrattamenti scolastici nelle confessioni di due bambini

Le telecamere fugano tutti i dubbi e le inutili discolpe. E purtroppo si torna a parlare di maltrattamenti negli asili.

Proprio ieri a Martina Franca, città di 50mila abitanti in provincia di Taranto, il Commissariato martinese ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare dal servizio a danno di due mastre, di 51 e 60 anni, responsabili delle vessazioni ai minori tra i 3 e i 5 anni.

Ancora una volta i segnali di allarme sono stati lanciati dalle vittime, che hanno manifestato ai loro genitori la sofferenza. Prima delle denunce, infatti, i genitori hanno riscontrato nei piccoli l’ insofferenza per la scuola, l’inquietudine, fino alla confessione. Quest’ultima fatta da due bambini che hanno raccontato alle loro mamme quello che succedeva a scuola, le botte e i maltrattamenti subiti dalle due maestre.

Un dubbio da tempo insinuatosi tra i genitori a causa dei comportamenti strani dei loro figli, ma che a tutti i costi scongiuravano, fino alla confessione e alla imminente denuncia che ha spinto gli agenti a installare delle telecamere nell’asilo per accertare che le accuse fossero fondate.

Oltre al gip del Tribunale di Taranto, anche il dirigente scolastico ha avviato un’indagine.

Le due insegnanti dai comportamenti estremi e violenti, come hanno appurato le telecamere, sono state sospese dal ruolo.

Su di loro grava il reato di abuso dei mezzi di correzione e disciplina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*