Virtù della carota COMMENTA  

Virtù della carota COMMENTA  

Tra gli ortaggi la carota è uno dei più ricchi e generosi dal punto di vista terapeutico e nutrizionale. La carota appartiene alla famiglia delle piante “Ombrellifere” come l’anice, il prezzemolo, il finocchio. Oggi viene coltivata soprattutto per l’alto valore nutritivo della radice ed è disponibile sulle nostre tavole in ogni stagione dell’anno.

Leggi anche: I sintomi dell’allergia alla fragola


Costituita per il 90% di acqua, fornisce energia grazie agli zuccheri. Inoltre la carota contiene fibre, cellulosa e pectina, sali minerali, acidi organici. Il suo valore nutrizionale, però, è dato dalla presenza delle vitamine B1 e B2, la vitamina C, la vitamina PP e la vitamina E.

Leggi anche: Felicità: le dimensioni contano, il segreto si “annida” in un’area del cervello

Ma la sostanza più importante contenuta in questo ortaggio è la vitamina A e ancora di più il betacarotene (responsabile della tintarella estiva).

La carota è considerata un alimento-farmaco.

Fra le tante proprietà la carota svolge un’azione diuretica, depurativa, rimineralizzante e tonica. Inoltre è antianemica, potenzia le difese immunitarie, regola il transito intestinale, è ideale in caso di stipsi.

L'articolo prosegue subito dopo

La carota è un toccasana per la vista, protegge la retina grazie alla vitamina A. Le carote non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta, ovviamente meglio optare per quelle provenienti da coltivazioni biologiche. Un consiglio di bellezza? Bere un bicchiere di succo di carota al mattino appena svegli, a digiuno.

Leggi anche

Meteoropatia: cause, sintomi, cure
Salute

Meteoropatia: cause, sintomi, cure

Stanchezza, sbalzi d'umore, la meteoropatia, è una patologia che affligge molte persone durante i cambi di stagione. Vediamo quali sono i rimedi per combatterla. I cambi di stagione non sempre vengono tollerati e il nostro organismo ne è la dimostrazione. Tra i sintomi più comuni della meteoropatia,vi sono letargia, aumento di peso e pessimo umore. Nei soggetti che manifestano questa patologia, sono stati riscontrati astenia, continua sonnolenza e difficoltà a svegliarsi oltre a nervosismo, crisi di pianto e fame compulsiva. Questo ha ovviamente delle conseguenze per quanto riguarda la nostra quotidianità, soprattutto sul lavoro dove infatti sono stati registrati cali Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*