Visita del Papa ad Arezzo: ci costerà 500mila euro

Roma

Visita del Papa ad Arezzo: ci costerà 500mila euro

Ecco quanto costerà la visita pastorale del Papa presso la diocesi Arezzo-Cortona-San Sepolcro, prevista per 13 Maggio, durante la quale Benedetto XVI visiterà il santuario di Verna. Il dato è scaturito grazie all’interrogazione parlamentare presentata dai senatori radicali Donatella Poretti e Marco Perduca secondo i quali è la collettività italiana e non solo il Vaticano, tanto geloso dei suoi segreti amministrativi da renderli poco trasparenti, a provvedere a tali ingenti spese. L’interrogazione recita:” Sono 12o mila euro quelli che stanzierà la regione Toscana, 90 mila quelli del Comune. Ad oggi non è chiaro il contributo della provincia e quello a carico della diocesi tramite le offerte dei fedeli ed enti vari. Inoltre apprendiamo che il governo si farà carico di parte delle spese”. Il dato curioso è che il Papa, sovrano di uno stato estero( quando fa comodo a lui) utilizzerà gli elicotti dello Stato italiano messi a disposizione dall’Aeronautica Militare e che rientreranno nella sfere delle spese anche il Segretario personale, Il Prefetto della Casa Pontificia, il Reggente, l’assistente, gli uomini della scorta composta da agenti della Gendarmeria e della Guardia Svizzera, cerimonieri, fotografi, giornalisti dell’Osservatorio, cine operatori di tv e Radio Vaticana, cameriere e medico personale! La risposta della regione Toscana è arrivata prontamente e in una nota fa sapere che spenderà 120 mila euro ” su richiesta della Curia” poi aggiunge :” eventi di questo rilievo, che coinvolgono un territorio nel suo complesso, hanno sempre comportato, sia a livello nazionale, sia a livello locale, una partecipazione attiva delle istituzioni interessate, si tratterà di un evento che sarà seguito da tutti i media e che porterà all’attenzione del mondo alcune delle località più suggestive e ricche d’arte della Toscana, con le conseguenze economiche che ne potranno derivare”. Insomma per una star come il Papa lo Stato Italiano è disposto a chiudere un occhio, in barba agli sprechi!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...