Vitalizi ai parlamentari: l'elenco di chi si oppone ai tagli - Notizie.it

Vitalizi ai parlamentari: l’elenco di chi si oppone ai tagli

Politica

Vitalizi ai parlamentari: l’elenco di chi si oppone ai tagli

La questione del taglio ai vitalizi dei parlamentari si porta avanti, stancamente, da mesi. Nel paese l’indignazione e l’antipolitica dilagano. Segnali che i partiti sembrano non cogliere o si limitano, in alcuni casi, a balbettare scuse, giustificazioni. La mano però, è sempre lì ben salda in tasca per paura che qualcuno possa sottrargli il denaro sudato (dai contribuenti, non da loro, sia chiaro). Jacopo Iacoboni, giornalista de La Stampa, pubblica oggi un articolo dove si fanno i nomi di alcuni contrari al taglio. Siamo certi che l’elenco è ben più lungo, intanto accontentatevi di questo:

Edouard Ballaman, leghista ex questore della Camera, ex presidente del consiglio regionale del Friuli «Ballaman è uno che gridava “contro gli sprechi useremo il fucile”, anche se poi si limitava a una pistola 357 magnum in un cassetto dell’ufficio alla Camera (lo andarono a intervistare: la mise sul tavolo). Uno che è stato da poco condannato a un anno per peculato, uso improprio dell’auto blu, in Friuli: la Corte dei Conti l’ha poi condannato a restituire diecimila euro.

Ma vuole il vitalizio, e subito». Ma annovera anche Adriano Paroli, ex deputato del Pdl che lasciò l’aula per fare il sindaco di Brescia e Roberta Pizzicara, leghista delle origini, poi passata alla Lega federalista italiana e ancora «diversi ricorrenti, tutti ex leghisti – Franca Valenti, Diana Battagia, Romano Filippi. Li chiamavano «i negritos » dal nome del loro capo, Luigi Negri: nel ‘95 mollarono Bossi non condividendo la rottura con Berlusconi e il sostegno della Lega a Dini». Altri nomi sono quelli di ex FI come Gabriella Pinto, Michele Stornello, ma anche l’ex vicepresidente dei deputati di An (Daniele Franz). Oppure comunisti come Dorigo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche