Vitamina D tiene a bada la pressione sanguigna

Salute

Vitamina D tiene a bada la pressione sanguigna

La vitamina D, soprattutto in inverno, aiuta a tenere bassa la pressione sanguigna nei soggetti ipertesi. La vitamina D viene assunta tramita determinati alimenti, e in maniera più consistente, prodotta dalla nostra pelle quando esposta alla luce solare. Molti europei hanno scarsi livelli di vitamina D, soprattutto durante i mesi invernali: ad esempio, si stima che oltre l’80 per cento dei danesi, nel mese di febbraio, sia carente in vitamina D. I ricercatori dell’ospedale di Holstebro, in Danimarca, hanno scoperto che i supplementi di vitamina D provocavano una significativa riduzione della pressione sistolica, di circa 6,8 mmHg, mentre la pressione diastolica si riduceva di 1,7 mmHg in un gruppo di 112 pazienti coinvolti nello studio. I risultati della ricerca sono stati presentati al meeting di Londra della European Society of Hypertension .

Alcuni sintomi da carenza di vitamina D:

Diminuzione dei livelli sierici di calcio e fosforo con conseguenteiperparatiroidismo secondario ed aumento della concentrazione di fosfatasi alcalina.

Alterazione dei processi di mineralizzazione con rachitismo (nel bambino) ed osteomalacia (nell’adulto) e debolezza muscolare, deformazione ossea e dolori. Alcuni Studi del 2006 hanno portato alla luce come la carenza di vitamina D possa essere collegata con la sindrome influenzale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.