Vivere una giornata da detenuto, l’niziativa dell’ex prigione museo

Attualità

Vivere una giornata da detenuto, l’niziativa dell’ex prigione museo

A chi piacciono le esperienze di simulazione, anche se un po’ troppo….realistiche? A Sangareddy, in India, distretto di Telangana, c’è un’antica prigione che ha svolto il suo compito, ospitare detenuti, dal 1796, anno dell’apertura, al 2012, anno in cui è stata chiusa a favore di un complesso più moderno, diventando un museo. Per dimostrare come si viveva dietro le sbarre, il dipartimento che supervisiona le prigioni nel distretto ha pensto di rendere la prigione/museo interattiva: al costo di 500 rupie (circa 7 euro) si può vivere una giornata da detenuto “senza sconti”, ma in modo il più dettagliato possibile a iniziare dall’uniforme da carcerato, al sapone fatto dai detenuti, al cotrollo notturno.

La giornata inizia con al sveglia alle 5 della mattina per la pulizia della cella, quindi il tè delle 6.30, la colazione alle 7.30, dalle 10.30 alle 11.00 il pranzo a base di riso e sambar (piatto indiano a base di legumi), alle 17.30 cena a base di riso, cagliata e curry ed infine chiusura nella cella alle ore 18.00.

In effetti non vi sono tante richieste, forse per la routine troppo rigida e reale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche