Vladimir Luxuria ad Asia Argento sul caso Weinstein: ‘Dovevi dire di no’

Gossip e TV

Vladimir Luxuria ad Asia Argento sul caso Weinstein: ‘Dovevi dire di no’

Asia Argento

duro scontro social tra Asia Argento e Vladimir Luxuria. L'ex parlamentare ha pubblicato un tweet in cui attaccava l'attrice

Un caso che tiene col fiato sospeso il mondo, quello sulle violenze da parte di Harvey Weinstein. Il produttore Hollywoodiano avrebbe costretto mole attrici ad avere rapporti sessuali con lui, tra le quali anche Asia Argento. L’attrice italiana, come le altre testimoni, ha denunciato la violenza solo recentemente e molti personaggi dello spettacolo le hanno dato il loro supporto. Tra loro, però non ci sarebbe Vladimir Luxuria

‘Avrebbe dovuto dire di no’Asia Argento

Il caso mediatico Weinstein ha coinvolto anche la stampa italiana a causa della denuncia di Asia Argento. L’attrice si è unita alla schiera di donne che hanno denunciato l’ormai ex produttore cinematografico per violenza sessuale. L’episodio sarebbe avvenuto quando ancora Asia era una giovane donna di 21 anni, ancora sconosciuta ai più come una delle attrici di miglior calibro del panorama italiano. Ma non tutti si sono mostarti solidali con la figlia del maestro dell’horror.

Tra questi, certamente Vladimir Luxuria che con un tweet ha dichiarato che Asia Argento avrebbe potuto dire semplicemente no al produttore, che avrebbe dovuto denunciare l’accaduto, come lei stessa sosteneva ad Amore Criminale.

L’argento si è detta delusa ed ha subito risposto piccata all’ex parlamentare che è sempre stata restia a denunciare l’uomo per paura che lui potesse distruggerla professionalmente.

Un semplice NO

Il battibecco è continuo e le due non demordono e continuano a lanciarsi frecciatine. “Anche io ho ricevuto delle proposte non forzate ed ho semplicemente detto no“, dice Vladimir in un altro tweet ad un’ Asia Argento che delusa e arrabbiata sottolinea che le proposte fatte a lei non fossero ‘non forzate’ e che ha subito non solo violenza sessuale, ma sopratutto psicologica, sentendosi sporca, violata dopo i continui abusi.

La Luxuria non perde punti e rilancia quasi sostenendo un’ipocrisia da parte della Argento che l’anno successivo all’inizio delle violenze ha girato un film con il sostegno di Weinstein, sottolineando che lei ‘non avrebbe fatto un film col proprio aguzzino‘. Ma il film di cui parla Vladimir è un film dai temi ‘delicati’, che racconta per filo e per segno l’incubo subito da Asia

Il caso

Il produttore cinematografico Weinstein è stato recentemente accusato e denunciato per violenza sessuale a carico di molte donne, tra le quali molte attrici.

Le violenze durate per anni, hanno toccato nomi altisonanti in quel di Hollywood come la bellissima Angelina Jolie e la bionda per eccellenza Gwyneth Paltrow. Da quel momento la vita professionale e privata del produttore è andata a rotoli.

L’uomo è stato licenziato dalla sua compagnia cinematografica, ma sopratutto sta affronttando, oltre alle udienze per le violenze sessuali, anche la separazione dalla moglie Georgina Chapman. Georgina, moglie e mamma di due bambini, ha deciso di troncare il matrimonio in seguito alle denuncie per le violenze, dichiarando di avere il cuore spezzato e troppo dolorante per tutte quelle povere donne violentate,

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche