Vodafone rimborso credito sim: ecco come fare

Guide

Vodafone rimborso credito sim: ecco come fare

Se si è clienti Vodafone e si decide di disattivare la propria sim o di passare ad altro gestore, trasferendo anche il proprio numero, si ha comunque diritto al rimborso del “credito residuo”, così come stabilito dal decreto Bersani.

Unico vincolo è quello legato alla possibilità di restituzione di credito, che è stato accumulato in virtù di particolari offerte promozionali; in questo caso, infatti, il cliente è tenuto a leggere quanto riportato sulla carta servizi, che specifica se e come si può avere indietro la somma, a seconda dell’offerta attivata.

Per poter, dunque, fare domanda di restituzione del credito residuo, si deve entrare sul sito della Vodafone, inserendo le proprie credenziali di accesso – username e password – (se si sono smarrite, basta richiederle sempre sul sito stesso) e scaricare l’apposita modulistica, presente in formato PDF, denominata “Modulo richiesta di rimborso del credito per la carta SIM disattiva dal 4 marzo 2007 o da disattivare”.

Questa va poi stampata e compilata in ogni sua parte; particolare attenzione va posta alla sezione inerente i nuovi recapiti, ossia quelli ai quali la Vodafone può contattarvi, nel caso in cui ci fossero problemi con la pratica di rimborso o si verificassero delle difformità.

L’indirizzo di spedizione, a cui far pervenire il modulo con la richiesta di rimborso, è Casella Postale 190 – 10015 Ivrea (To).

La Vodafone ha tempo 60 giorni, dalla ricezione della domanda, per procedere al rimborso del credito residuo, che, generalmente, viene fatto tramite assegno bancario.

La somma, che il cliente riceverà, sarà sempre al netto di eventuali ricariche omaggio, previste dal piano tariffario attivo sulla sim disattivata o da disattivare o, in ogni caso, associate a promozioni, opzioni o meccanismi di autoricarica e farà esclusivo riferimento al traffico effettivamente acquistato e non goduto.

Inoltre, saranno decurtati dal credito restituito anche eventuali sussidi, sconti ed agevolazioni di prezzo applicati al terminale acquistato unitamente alla carta sim oppure avuto in premio nell’ambito del programma punti di fidelizzazione gestito da Vodafone.

Il cliente è tenuto a versare una somma di € 6,00 richiesti dal gestore a titolo di pagamento delle spese e dei costi sostenuti per gestire l’esercizio del diritto di recesso ed il successivo rimborso anticipato del credito telefonico residuo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*