Volkswagen: l’a.d Winterkorn si dimette con una buonuscita da 33 milioni di euro COMMENTA  

Volkswagen: l’a.d Winterkorn si dimette con una buonuscita da 33 milioni di euro COMMENTA  

Adesso Bruxelles, dopo lo scandalo relativo al software ‘taroccato’ della Volkswagen, impone la tolleranza zero verso le manipolazioni da parte delle case automobilistiche, esortando i paesi dell’Ue ad effettuare indagini a tappeto sulle emissioni delle vetture.

Intanto, l’a.d di Volkswagen, Winterkorn, dopo le dimissioni rassegnate nella giornata di mercoledi, ha fornito la propria versione, dichiarandosi estraneo ai fatti addebitati:  ‘Serve un nuovo inizio ma non ho mai fatto niente d’illegale’.

Sul sito internet della Reuters si apprende che Volkswagen, già nel mese di aprile, aveva invitato i proprietari delle auto diesel della California, a riportare le proprie vetture in concessionaria per problemi di emissione.  Un richiamo che avrebbe riguardato anche le vetture Audi, con l’invito rivolto ai clienti di recarsi presso il concessionario al fine di installare un software nuovo, in grado di ‘ottimizzare’ le emissioni e renderle più efficienti.

Venerdì è il giorno in cui il board di Volkswagen si riunirà per scegliere il nome del nuovo amministratore delegato, dopo le dimissioni di Martin Winterkorn. A rivelare l’indiscrezione è Bloomberg, sottolineando che il supervisory board avrebbe già posto nel mirino due figure: Matthias Mueller, appoggiato dalle famiglie che controllano Vw, e Herbert Diess, un ex dirigente Bmw e scelto quest’anno per guidare la nuova divisione Brand del gruppo.

E’ probabile che a Mueller possa essere affidato l’interim necessario a stabilizzare la società, che verrebbe poi affidata a Diess, oppure a Andreas Renschler,  il numero uno della divisione veicoli commerciali. Secondo una indiscrezione di Commerzbank un altro candidato autorevole potrebbe essere Sascha Gommel, capo di Skoda, la società ceca controllata proprio dalla Volkswagen. Quello che ormai è certo è che il board opterà per una figura interna al gruppo stesso.

L'articolo prosegue subito dopo

All’ex a.d di Volkswagen Martin Winterkorn verrà riconosciuta una pensione da 28,6 milioni di euro, secondo quanto riportato da Bloomberg, con l’ulteriore esborso di due annualità a titolo di buonuscita che porterebbe a 33 milioni la somma che Winterkorn percepirà, a meno che il board non si opponga.

Leggi anche