Volley World Cup, ancora una vittoria per l’Italvolley, 3 a 0 contro la Tunisia

Sport

Volley World Cup, ancora una vittoria per l’Italvolley, 3 a 0 contro la Tunisia

Sesta vittoria in sette partite e obiettivo centrato per la nazionale maschile di pallavolo, impegnata in questi giorni nella Volley World Cup che si sta disputando in Giappone e mette in palio due posti per l’accesso diretto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del prossimo anno.

I pass per il Brasile sono soltanto due e andranno alle prime due classificate, quindi l’Italia, che finora ha sconfitto, nell’ordine, il Canada, l’Australia, l’Egitto, i padroni di casa del Giappone, l’Iran e, ieri, anche la Tunisia ha rispettato appieno i pronostici, cadendo in malo modo solo contro gli USA, dai quali è stata sconfitta per 3 a 0.

La vittoria contro la Tunisia è stata però molto meno semplice del previsto, perché i nordafricani non si sono mai lasciati staccare più di tanto, specie nel secondo set, e passando addirittura in vantaggio (fino a un clamoroso più quattro) nella terza frazione di gara.

Gli azzurri hanno comunque retto bene, schierati nella formazione tipo dal ct Gianlorenzo Blengini, che ha deciso di concedere pochissimo turn over, forse per mantenere alta la concentrazione in partite, come contro la Tunisia, dove il rischio di finire gambe all’aria è sempre dietro l’angolo.

Migliore in campo, a conferma che i tunisini si sono battuti con orgoglio e dimostrando ottime capacità e organizzazione di gioco, è stato il libero italiano Max Colaci.

Oggi sfida contro il Venezuela allenato dall’italiano Vincenzo Nacci, per la partita conclusiva del gruppo dei match “facili”, ovvero quelli contro avversari sulla carta inferiori alla compagine azzurra.

L’ordine è uno soltanto: vietato perdere.

La prossima settimana l’Italvolley dovrà giocarsi l’accesso a Rio nelle tre partite conclusive, contro squadre fortissime. Lunedì lo scontro con la Russia, squadra del massimo livello. Il giorno dopo, martedì, ci sarà la sfida contro la sempre temibile Argentina e, infine, mercoledì, gli avversari saranno gli uomini della Polonia, da molti considerata, in questo momento, la squadra più forte del mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche