Volley World Cup, contro l’Egitto l’Italia maschile vince ancora COMMENTA  

Volley World Cup, contro l’Egitto l’Italia maschile vince ancora COMMENTA  

L’Italvolley maschile ha colto il terzo successo di fila in tre gare alla Volley World Cup, il torneo internazionale di pallavolo in corso in Giappone e che assegna due pass diretti per la partecipazione alle prossime Olimpiadi di Rio 2016.


Dopo il Canada e l’Australia, gli azzurri hanno dovuto piegare le resistenza dei campioni d’Africa dell’Egitto, che si sono rivelati un avversario molto più ostico di quanto i pronostici facessero supporre. Allenati fino a poco tempo fa da un’italiano (il ct Angiolino Frigoni), gli egiziani si sono dimostrati molto ben organizzati e dotati di alcune individualità interessanti, ma hanno peccato per mancanza di continuità e valore tecnico complessivo.


Per l’Italia non è stata una partita facile, perché è andata sotto subito, e molto male, nel primo set, conclusosi 25 a 20 per gli africani, e ha rischiato di perdere anche la seconda frazione di gioco, raddrizzata da alcuni da campione dello zar Ivan Zaytsev e grazie anche a qualche errore egiziano di troppo in battuta. 26 a 24 per gli azzurri alla fine del secondo set e risultato di nuovo in parità: 1 a 1.


Da qui in poi, l’Italia ha ritrovato la tranquillità e, complice un vistoso calo degli avversari, è riuscita con relativa facilità a conquistare prima il terzo set (con risultato finale di 25 a 22), poi il quarto (con risultato finale di 25 a 13 che testimonia lo scoraggiamento egiziano).

Migliore da un punto di vista tecnico, migliore da un punto di vista mentale. Questo è stata l’Italia, che, sebbene non abbia giocato affatto una gran partita, è riuscita a confezionare una vittoria importantissima in chiave classifica. Contro gli avversari affrontati finora, infatti, era impensabile compiere passi falsi, perché non si può certo dire che Canada, Australia e Egitto siano rivali diretti per l’accesso alle Olimpiadi.

L'articolo prosegue subito dopo


Come sempre si dice, quando arriva la vittoria anche in partite come questa, significa che la squadra c’è.

Messaggio positivo in vista della sfida di sabato contro quella che di sicuro è una squadra fortissima e temibile, cioè gli USA.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*