Volo Ryanair da incubo: malori a bordo ed atterraggio d’emergenza

Esteri

Volo Ryanair da incubo: malori a bordo ed atterraggio d’emergenza

volo ryanair

Svenimenti e malori sull'aereo Ryanair decollato da Ibiza e diretto a Londra. Costretto ad un atterraggio d'emergenza a causa di una violenta perturbazione

Un volo da incubo, di quelli che non si dimenticano e che, in alcuni casi, possono portare alla decisione di non salire mai più a bordo di un aereo. E’ accaduto ai passeggeri del volo Ryanair decollato da Ibiza e diretto a Londra Stansted ma che ha dovuto effettuare un atterraggio d’emergenza all’East Midlands Airport, a causa di un forte temporale abbattutosi proprio sulla rotta dell’aereo; dopo il decollo dall’isola spagnola, prima di raggiungere l’aeroporto londinese, l’intenso temporale con scariche elettriche e vento forte ha provocato una serie di vuoti d’aria molto pericolosi che hanno scatenato il panico a bordo. Il velivolo ha infatti perso quota a più riprese, per poi risalire e sul velivolo in tanti sono stati male, alcuni vomitando ed altri addirittura svenendo. Un’esperienza terribile, come raccontato dai passeggeri stessi una volta scesi dall’aereo: un’esperienza ad alta quota veramente drammatica e durata ben cinque ore, nel corso delle quali l’equipaggio ha fatto di tutto per non perdere il controllo del velivolo per poi optare per un atterraggio di emergenza, prima di ripartire verso la destinazione finale.

“Il volo da Ibiza a Londra Stansted del 18 luglio – ha dichiarato un portavoce della compagnia aerea – non è riuscito ad atterrare a Stansted a causa di temporali.

L’aereo si è diretto verso l’East Midlands Airport, dove è atterrato normalmente per poi tornare a Londra Stansted una volta che il tempo è migliorato. Ryanair si è sinceramente scusata con tutti i clienti interessati da questa deviazione, che è purtroppo è andata oltre le nostre previsioni”.

Cosa è accaduto a bordo? le drammatiche testimonianze

Per molti passeggeri le ore trascorse ad alta quota sono state un vero incubo tanto che quando l’aereo è giunto all’East Midlands Airport di Nottingham in tanti hanno preferito scendere dal velivolo prima di ripartire verso la destinazione finale. “La gente – ha raccontato un passeggero ai media britannici – è stata malissimo. Molti hanno vomitato, alcuni sono anche svenuti”. Alex Rayner, padre di quattro bambini, ha invece raccontato al Sun: “Siamo andati giù per oltre un centinaio di piedi e poi siamo tornati di nuovo sulla normale traiettoria, siamo stati gettati via come un aereo giocattolo. Una delle cose più spaventose erano i motori ripetutamente spinti alla massima potenza. Sentivamo quel rombo terribile ogni volta che l’aereo finiva in un vuoto d’aria.

Era come essere sulle montagne russe. Alla fine la gente gridava ogni volta che c’era un fulmine”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche