Voragine inghiotte auto e cambia volto Lungarno COMMENTA  

Voragine inghiotte auto e cambia volto Lungarno COMMENTA  

La voragine apertasi la mattina del 25 Maggio nel Lungarno Torrigiani di Firenze
La voragine apertasi la mattina del 25 Maggio nel Lungarno Torrigiani di Firenze

Ciò ha cui hanno assistito i cittadini di Firenze durante la mattinata di ieri ha davvero dell’incredibile: verso le 6.14 del mattino si è aperta una voragine nella pavimentazione stradale nei pressi del Lungarno Torrigiani e, in pochi minuti, le decine di macchine parcheggiate sono lentamente scivolate nel sottosuolo.


Nessun boato ha avvertito dell’imminente rottura del manto stradale, ma tutta la vicenda si è svolta nella più totale calma.

Subito sono accorsi sul posto gli operatori delle Ambulanze, i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale che hanno scongiurato la presenza di feriti.


Solo la pavimentazione stradale del Lungarno fiorentino, una delle mete più battute e ambite dai turisti, ha riportato danni, facendo così cambiare volto al paesaggio tutt’intorno.


Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha calcolato 5 milioni e mezzo di danni.

A onore del vero, alcune avvisaglie dell’imminente catastrofe si erano ricevute: durante la mezzanotte del 24 Maggio alcuni cittadini allarmati avevano chiamato la Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco spiegando come la strada si stesse trasformando in un torrente.

L'articolo prosegue subito dopo


Il disastro è forse dovuto alle ristrutturazioni che i tecnici della società Publiacqua ha operato su una tubazione a monte, posta a circa 200 metri rispetto a dove, sei ore più tardi, si sarebbe aperta la voragine.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*