Vuelta 2015, Aru ancora in rosso, Quintana in difficoltà

News

Vuelta 2015, Aru ancora in rosso, Quintana in difficoltà

A vincere la tredicesima tappa della Vuelta 2015 (da Calatayud a Tarazona per un totale di 178 chilometri per passisti, ma con qualche concessione di montagna) è stato il portoghese Nelson Oliveira, 26 enne campione nazionale a cronometro in forza alla Lampre Merida.

Ptima vittoria internazionale in carriera per Oliveira, che a 20 chilometri dal traguardo se n’è andato, riuscendo poi a conquistare in perfetta solitudine la vittoria di tappa. Una bella azione, piazzata al momento giusto e alla quale i compagni di fuga di quel momento non hanno saputo rispondere, dovendo perciò accontentarsi di disputare la volata per la seconda piazza, vinta da Julien Simon, a un minuto da Oliveira, terzo Nicolas Roche. Soltanto sesto il nostro Rinaldo Nocentini.

Da segnalare le difficoltà vissute da Nairo Quintana sulla prima e non irresistibile salita della tappa, dove il colombiano, che è stato colpito da una forma influenzale con febbre, ha perso ancora terreno rispetto ai primi in classifica, fra cui Fabio Aru, attuale e confermato leader della corsa.


Questa la classifica generale aggiornata: 1. Fabio Aru (Astana) 2079,2 km in 51h33’19”; 2. Rodriguez (Spa) a 27″; 3. Dumoulin (Ola) a 30″; 4. Majka (Pol) a 1’28”; 5. Chaves (Col) a 1’29”; 6. Valverde (Spa) a 1’52”; 7. Moreno (Spa) a 1’54”; 8. Nieve (Spa) a 1’58”; 9. Brambilla a 2’51”; 10. Sicard (Fra); 11. Quintana (Col) a 3’07”; 12. Meintjes (Saf) a 4’15”; 13. Pozzovivo a 5’19”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...