Vuelta 2015, Aru ci prova, ma Dumoulin tiene e resta in maglia rossa

Sport

Vuelta 2015, Aru ci prova, ma Dumoulin tiene e resta in maglia rossa

Ci ha provato in tutti i modi, Fabio Aru, ma si sapeva benissimo che sarebbe stato difficile staccare la maglia rossa, l’olandese Tom Dumoulin.

E, infatti, è proprio così che sono andate le cose.

Anche la diciottesima tappa della Vuelta 2015 se n’è andata, con i suoi 204 chilometri da Roa a Riaza, con due salite abbordabili (gran premi della montagna di terza categoria) e una salita difficile, quella del Puerto de la Quesera. Difficile, ma non abbastanza, perché Aru ha provato più volte l’allungo, ma Dumoulin non si è scomposto, continuando a salire costante, come fa lui.

Fabio lo guarda e ci prova, l’olandese resta seduto, cambia di poco la frequenza di pedalata e ricuce.

Questo potrebbe essere il riassunto della tappa di ieri, sperando che non sia anche quello della tappa di oggi, la diciannovesima di questa Vuelta, e di quella di domani, ultime occasioni per provare il colpaccio sfruttando le poche salite che rimangono.

Fabio deve provare a vincere una di queste tappe, inutile immaginarla in modo diverso.

Ogni salita andrà bene per attaccare, ma pure ogni discesa, perché quando la strada plana e la velocità sale, bisogna saper pennellare le curve e prendersi rischi al limite del ragionevole, si può fare selezione e andarsene via in solitudine.

Dumoulin è un osso duro e, finora, ha meritato di essere dov’è, perché ha retto sulle scalate più dure e ha fatto una cronometro strepitosa.

Non di meno, anche Fabio Aru merita di essere dov’è, perché in salita è stato fra i protagonisti e si è difeso più che bene nella gara contro il tempo.

Finora una Vuelta da complimenti per entrambi, tant’è che sono soltanto 3 i secondi che li separano in classifica generale.

Che vinca il migliore, anche se il tifo italiano non può che essere per Aru.

In tema di vittorie, quella della tappa di ieri è andata a Nicolas Roche del Team Sky, che ha battuto allo sprint lo spagnolo Zubeldia.

Questa la classifica generale aggiornata: 1.

Tom Dumoulin (Ola, Giant) in 73h45’13”; 2. Aru a 3″; 3. Rodriguez (Spa) a 1’15”; 4. Majka (Pol) a 2’22”; 5. Quintana (Col)a 2’53”; 6. Valverde (Spa) a 3’15”; 7. Chaves (Col) a 3’30”; 8. Moreno (Spa) a 3’46”; 9. Nieve (Spa) a 4’10”; 10. Meintjes (S. Af) a 6’51”.

1 Trackback & Pingback

  1. Vuelta 2015, Aru ci prova, ma Dumoulin tiene e resta in maglia rossa | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche