Vuelta 2015, oggi 20a tappa, ultima chance per Aru

Sport

Vuelta 2015, oggi 20a tappa, ultima chance per Aru

Oggi 12 settembre si corre la penultima tappa della Vuelta 2015.

Quest’anno la corsa spagnola si è rivelata entusiasmante oltre ogni aspettativa, con una sfida, quella per la maglia rossa, giocata finora in un arco di pochi secondi.

Al momento, il leader della gara è l’olandese Tom Dumoulin, passista che si difende molto bene in montagna e che ha dimostrato di essere molto forte a cronometro. Sei secondi soltanto rappresentano il vantaggio sulla seconda piazza, occupata dall’italiano Fabio Aru dell’Astana.

Per Fabio, quella di oggi è l’ultima occasione per riprendersi la maglia rossa e conquistare il primo grande giro della sua carriera.

Si parte da San Lorenzo de El Escorial e si sale subito, arrivando in vetta al primo Gran Premio della Montagna, a Puerto de Navacerrada (1860 m) attorno al 30 esimo chilometro. Da li si scende in picchiata e si risale fino a Puerto de la Morcuera (1770 m), e fanno già due GPM di prima categoria.

Dal chilometro 67 al chilometro 100 circa c’è una zona abbastanza pianeggiante, interrotta dal modesto rilievo dell’Alto Cerro San Pedro (1040 m), ultima possibilità di rifiatare prima di lanciarsi all’attacco delle ultime due salite, quella che porta di nuovo fino alla cima del Puerto de la Mercuera e quella finale, con passaggio ai 1825 metri di Puerto de Cotos, da dove si scende in picchiata fino al traguardo di Cercedilla, al termine dei 176 chilometri circa di tappa.

Totale: quattro gran premi della montagna di categoria 1.

Le occasioni per mettere in difficoltà Tom Dumoulin non mancheranno, ma ad Aru servirà prima di tutto la squadra, il cui stato rappresenta, a fine corsa, un’incognita pericolosa. Lo si è visto bene ieri, sul pavé di Avila, quando la maglia rossa ha attaccato e Fabio ha dovuto ricucire da solo e in qualche modo, perdendo alla fine altri 3 secondi.

Non si può sbagliare, quindi: attaccare sì, ma nel modo e con i tempi giusti. Dumoulin è un osso duro, in salita non brilla, ma non è uno che si fa staccare con facilità, perciò servirà il miglior Aru.

Le condizioni fisiche del corridore sardo non sono ottime, perché la stanchezza si fa sentire, ma questo vale per lui come per la maglia rossa. Aru dovrà dotarsi di tutta la grinta di cui è senza dubbio provvisto, soffrire senza aver paura di soffrire, correndo con il non trascurabile vantaggio di non avere proprio nulla da perdere, perché, per uno come lui, arrivare secondo o non arrivare affatto, è e deve essere la stessa cosa.

Diretta TV a partire dalle 14.15 su Eurosport.

1 Commento su Vuelta 2015, oggi 20a tappa, ultima chance per Aru

  1. Offerta di prestito urgente al tasso di interesse del 3%, si applica ora attraverso il nostro e-mail (philloanfirm2@yahoo.com) o chiamare +2348073078183.

    Davvero interessati? compilare il riempimento il seguente:

    Nomi completi:
    Nazione:
    telefono:
    Ammontare del prestito:
    Durata di prestito:
    Finalità del prestito:

    Mr. Phil Howardson

1 Trackback & Pingback

  1. Vuelta 2015, oggi 20a tappa, ultima chance per Aru | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...