Wanna Marchi si dà alla pittura, sorpresa a vendere i propri dipinti a Milano

Gossip e TV

Wanna Marchi si dà alla pittura, sorpresa a vendere i propri dipinti a Milano

E’ un lontano ricordo per Wanna Marchi, l’onta del carcere, trascorsi quattro anni dalla semilibertà che gli venne concessa dal tribunale dopo la condanna.

L’ex teleimbonitrice, sempre piena di risorse, adesso ha pensato bene di darsi alla pittura. Come riporta il Corriere della Sera, la Marchi è stata colta di sorpresa in una bancarella nei pressi dei Navigli a Milano, mentre cercava di vendere alcuni dipinti di sua fattura, con prezzi che oscillavano dai 200 ai 2 mila euro.

L’arte della pittura l’avrebbe tirata fuori proprio negli anni del carcere duro, come ha affermato lei stessa: “Sono opere allegre e colorate dipinte durante un periodo triste e privo di colori”.

Wanna Marchi ha lavorato per un po di tempo anche nel bar di proprietà del compagno della figlia Stefania Nobile e insieme a lei ha anche gestito un negozio online, prima di dedicarsi alla vendita dei propri dipinti.

Ad ottobre scadranno i termini della sua pena, che sta scontando in regime di semilibertà, dopo la condanna a 9 anni e 6 mesi per associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Wanna Marchi è stata per lungo tempo una delle regine della televendita, ed è diventata famosa per il modo ‘urlato’ con il quale esibiva i propri prodotti dimagranti.

Fu uno scoop di “Striscia la Notizia“, nel 2001, che evidenziò come l’attività di televendita della Marchi con la complicità della figlia e del sedicente mago Mário Pacheco do Nascimento, in realtà celasse una vera e propria truffa.

Nel 2006 la Marchi è stata condannata insieme alla figlia e al compagno Francesco Campana. Adesso la donna ha annunciato che presto convolerà a nozze proprio con Campana, ma non solo. Secondo una indiscrezione diffusa dal Resto del Carlino, Wanna Marchi starebbe anche per pubblicare un libro dal titolo ‘Il genio del male’, come ebbe modo di apostrofarla il Pm durante il processo.

Leggi anche