VENICE DESIGN WEEK PROPONE “WEARABLE TECHNOLOGY”COMMENTA

wearable technology

Venice Design Week 2016 ha indetto un concorso interamente dedicato alle “Tecnologie indossabili”: oggetti “smart”, tessuti tecnologici, attrezzature sportive e medicali hi-tech capaci di trasportarci in una realtà virtuale, fino ad oggi solo immaginata.


Wearable Technology” è il titolo della competizione che vedrà confrontarsi aziende, professionisti e giovani creativi nella proposta di prodotti innovativi, capaci di rivoluzionare la nostra vita quotidiana.
La partecipazione è aperta sia a idee inedite, sia a oggetti già esistenti, in fase di realizzazione e di ingresso nel mercato.

Un evento di portata internazionale che vuole porre l’accento sui nuovi sviluppi della società tecnologica dando visibilità ai professionisti del settore e ai creativi emergenti.

Designer, architetti e ingegneri sono quindi invitati ad apportare il loro contributo creativo nella realizzazione dell’evento.

Leggi anche: “Nicolino, un amico in Comune”: educazione civica per le scuole

Tutti i partecipanti vedranno i loro contatti pubblicati all’interno del design index di Venice Design Week 2016 e avranno la possibilità di presenziare a 2 incontri di portata internazionale: la premiazione della manifestazione e la mostra dedicata presso il Museo del Costume di Venezia (Palazzo Mocenigo)

I progetti proposti verranno inoltre valutati da una giuria altamente qualificata, quelli ritenuti meritevoli saranno esposti a Venezia nel corso della Venice Design Week (1-9 ottobre 2016) e otterranno una particolare visibilità nel catalogo dedicato.


L’iniziativa, ideata da Venice Design Week, ha ottenuto il patrocinio dell’Associazione per il Disegno Industriale di Milano e del Triveneto (ADI) e si avvale della collaborazione del Royal College of Art (Londra) oltre che di numerose personalità, tra cui: prof.ssa Monica Calcagno (Università Ca’ Foscari di Venezia) e Carlo Asquini, rappresentanti di Italian Angels for Growth (IAG); prof. Rama Gheerawo (direttore presso the Helen Hamlyn Centre for Design di Londra); prof. Medardo Chiapponi (IUAV – Istituto Universitario di Architettura di Venezia); dott.ssa Zandonella (Direttrice del Museo dell’occhiale di Belluno) e la dott.ssa Squarcina (direttrice del Museo del costume di Venezia).

Leggi anche: Concorso per logo enoteca/elaioteca regionale


Per ulteriori informazioni, consultare il bando online oppure contattare gli organizzatori:
Segreteria Venice Design Week
Giudecca 687C – 30133 Venezia
Tel. +39 3281765744
e-mail: wearabletech@venicedesignweek.it

Commenta per primo "VENICE DESIGN WEEK PROPONE “WEARABLE TECHNOLOGY”"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*