Wesley Sneijder lascia l’Inter per il Galatasaray - Notizie.it

Wesley Sneijder lascia l’Inter per il Galatasaray

Inter

Wesley Sneijder lascia l’Inter per il Galatasaray

Tanto tuonò che piovve, alla fine il lungo braccio di ferro fra l’Inter di Massimo Moratti e Wesley Sneijder si è concluso.

Il sito ufficiale del Galatasaray, club turco, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con il giocatore olandese; l’ex nr. 10 nerazzurro percepirà uno stipendio di 5 milioni di euro a stagione più bonus per tre anni; all’Inter andranno 7,5 milioni di euro più bonus.

Ovviamente euforico Sneijder, la sua prima dichiarazione, ai microfoni dell’emittente ufficiale del club di Istanbul, è stata : Sto sognando. Mi sento bene e sono entusiasta di arrivare in Turchia. Ho saputo che mi aspettano in tantissimi, so che i tifosi turchi sono fantastici e posso solo dire che darò il mio meglio. Non vedo l’ora di giocare.

Sentendo queste parole un poco di amarezza assale i tifosi, e probabilmente anche gli ex compagni e dirigenti, nerazzurri; lascia Milano un giocatore di grande spessore che aveva riportato la Coppa dei Campioni nella bacheca dell’Inter.

Giocatore fortemente voluto da Mourinho, capace di arrivare a Milano il 28 agosto e di scendere in campo giocando titolare il 29 agosto: debutto nel derby, partita mai banale, per la cronaca la partita finì 4 – 0 per l’Inter.

Dal debutto vittorioso in campionato una lunga rincorsa che lo vide protagonista di una splendida stagione: scudetto – coppa Italia e Champions League; come appendice il Mondiale con l’Olanda che arrivò alla finale, persa contro la Spagna.

Al mondiale si classificò primo tra i marcatori ex aequo con Thomas Müller, Diego Forlan e David Villa; la FIFA, calcolando il numero di assist (3), ha decretato il solo Müller capocanonniere del torneo.

L’anno dopo, l’Inter orfana di Mourinho vinse comunque supercoppa italia – campionato del mondo per club (anche se Wesley si infortunò dopo solo pochi minuti di gioco della semifinale) e coppa Italia.

L’anno scorso era rimasto ai margini del gioco complice i troppi cambi di allenatore, quest’anno era rimasto protagonista della querelle per il rinnovo del contratto, la differenza fra la richiesta del giocatore e la disponibilità del club hanno portato alla chiusura anticipata del rapporto.

Saluta l’Inter e l’Italia un buon giocatore, c’è anche un poco di sgomento osservando che la destinazione è la Turchia, non una nazione, a livello calcistico, nel top five europeo; se Wes fosse stato attratto dalle sirene del Manchester United di sir Ferguson nessuno avrebbe mosso obiezioni, così sembra che il giocatore guardi solo al portafoglio.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.