Whitney Houston è annegata. E intanto spunta il sex tape

Gossip e TV

Whitney Houston è annegata. E intanto spunta il sex tape

Whitney Houston, scomparsa prematuramente a 48 anni lo scorso febbraio, sarebbe morta per annegamento naturale. E’ questa la causa della morte della cantante stabilita al medico legale della contea di Los Angeles. Nonstante nella stanza d’albergo in cui è stato rinvenuto il corpo della Houston non sia stata trovata cocaina, è probabile che la cantante abbia assunto la polvere bianca prima di immergersi nell’acqua.

La Houston sarebbe stata colpita da infarto proprio mentre si trovava nella vasca da bagno, perdendo i sensi e annegando entro pochi centimetri d’acqua.L’abuso della cocaina potrebbe essere stata decisiva per la morte della cantante. Nel suo corpo oltre alla polvere bianca, sono state trovate tracce di marijuana e vari farmaci.

Intanto, la Houston conitnua a far parlare di sè anche ora che è passata a miglior vita. L’ultima notizia, però, non è certo gratificante. Pare infatti, che l’ex fidanzato di The Voice, il cantante Ray J, sia in possesso di numerosi sex tape della cantante.

Secondo una fonte vicina a Whitney, la Houston per la paura di essere lasciata, soddisfava tutte le richieste del ragazzo, compresa quella di riprenderla nei momenti intimi. L’ex fidanzato, starebbe pensando di guadagnarci qualcosa e mettere in rete i sexy tape in suo possesso. La famiglia, venuta a conoscenza della notizia, si augura che quei nastri non vengano mai messi in circolazione e che si rispetti la memoria della cantante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche