X Factor 2015, le assegnazioni di Skin e Fedez per il 5° live - Notizie.it

X Factor 2015, le assegnazioni di Skin e Fedez per il 5° live

Cultura

X Factor 2015, le assegnazioni di Skin e Fedez per il 5° live

Sono state svelate nel corso del daily di ieri sera le assegnazioni di Skin e Fedez per il 5° live di X Factor, in programma giovedì sera su Sky.

Prima di tutto la sorpresa: giovedì, ciascun concorrente dovrà esibirsi con due brani, il primo scelto all’interno del repertorio finora presentato nell’ambito del talent, il secondo assegnato ex novo dai giudici.

Per la sua unica concorrente rimasta, ovvero Enrica, Skin ha scelto Like a Star di Corinne Bailey Rae e Are you gonna my way di Lenny Kravitz. Un brano più tranquillo, in cui controllare la voce e trasmettere eleganza, un altro più rock, in cui scatenarsi e trasmettere soprattutto energia. In entrambi i casi, l’impressione è che per Enrica possano non esserci troppi problemi.

Fedez, invece, conserva la sua squadra ancora al completo, con i Landlord, i Moseek e gli Urban Strangers.

I Landlord, dopo il poco convincente sconfinamento della scorsa settimana (Promises dei Nero), tornano nel loro mondo, ripresentando Universo di Cristina Donà e Metal & Dust dei London Grammar.

Per loro non sarà un set facile, perché protagonista assoluta di entrambi i brani è la voce, che, almeno finora, e soprattutto nelle ultime esibizioni, è sembrato più il punto debole che non il punto di forza della band. Per contro, però, proprio dopo essere usciti indenni dal brano dello scorso giovedì, i Landlord potrebbero avere acquistato sicurezza e presentarsi sul palco trasformati.

I Moseek, finora i migliori fra i gruppi, ripresenteranno The Passenger di Iggy Pop e dovranno cimentarsi in Don’t Speak dei No Doubt. L’esibizione di due settimane fa del brano di Iggy Pop era stata ottima, sorretta da una carica di energia notevole, da replicare se si vuole ottenere la stessa resa. Gwen Stefani, invece, è sempre una prova piuttosto difficile, perché la cantante dei No Doubt ha personalità, timbro e una tecnica vocale molto riconoscibile. Don’t Speak può sembrare un pezzo agevole, ma non lo è, e in un momento in cui i Moseek sono molto fiduciosi, visto che sin qui hanno fatto molto bene, il rischio del fiasco è dietro l’angolo.

Per gli Urban Strangers, infine, Fedez ha scelto No Church in the Wild di Jay Z e What I got dei Sublime di Bradley Nowell.

Sebbene siano i concorrenti più amati della rete, gli Urban Strangers sembrano il gruppo più a rischio: ripetere la magia della versione acustica di No Church in the Wild vista alle audizioni non sarà affatto una cosa semplice, mentre What I got potrebbe trasformarsi in una trappola mortale, se i due ragazzi non sapranno trasmettere la giusta energia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche