XXVI Salone Internazionale del libro di Torino

Cultura

XXVI Salone Internazionale del libro di Torino

Dal 16 al 20 maggio 2013 vi sarà la XXVI edizione del Salone Internazionale del libro di Torino.

In nome della creatività vi saranno incontri con gli autori, spazi indipendenti, libri di nicchia, case editrici che non smettono di credere che la lettura sia una forma di salvezza e osano l’osabile, promuovendo autori nuovi e soprattutto argomentazioni nuove.

Perchè andarci?

Perchè è una necessità imprescindibile affinchè la civiltà prosegua il suo cammino, rinnovandosi e conservando in noi il meglio dell’essere umano. Per non regredire verso le barbarie dell’incomunicabilità e affinchè la vita non si riduca al pragmatismo degli specialisti. Per non diventare servi e schiavi delle macchine che noi stessi abbiamo inventato. E perchè un mondo senza letteratura si trasformerebbe in un mondo senza desideri nè ideali nè disobbedienza, un mondo di automi privati di ciò che rende umano un essere umano: la capacità di uscire da sè stessi e trasformarsi in un altro, in altri.

Dalla caverna ai grattacieli, dal randello alle armi di distruzione di massa, dalla vita tautologica delle tribù all’era della globalizzazione, la letteratura ha moltiplicato le esperienze umane, impedendo che noi, uomini e donne, soccombiamo al letargo, alla chiusura, alla rassegnazione. La lettura ci contamina di desideri, ci impedisce di farci nauseare dalla mediocrità della realtà.

Tutte le informazioni al riguardo le potrete trovare su:
www.salonelibro.it

Erika Mennella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche