Yayoi Kasuma e la Camera dell’ Obliterazione COMMENTA  

Yayoi Kasuma e la Camera dell’ Obliterazione COMMENTA  

Questa moderna installazione artistica alla Galleria di Arte Moderna del Queensland è incredibilmente accattivante. Sembra essere stata imbrattata di colore l’ intera camera in modo caotico, ma in reltà è un tema generale. C’è da dire qualcosa in più riguardo coloro che hanno “creato” questa stanza, che nessuno potrebbe mai immaginare!

La stanza è nata come un’ enorme lavagna bianca, immacolata e senza alcuna influenza da parte di un qualsiasi artista.

This room began as a clean slate. It was pristinely white and without any of the artists' influence.

Successivamente un gruppetto di bambini è stato portato all’ interno e “armato” con degli stickers..

Then, a bunch of kids were brought in with stickers.

Ed ecco che i bambini senza nessuna logica apparente rivestirono l’ intera stanza con gli stickers!

The kids covered the entire house with the stickers.

Se si guarda la stanza una volta completata “l’ opera”, ecco che ci appare chiara e nitida la rappresentazione di come è essenzialmente composta la mente di un bambino: caotica, bellissima e assolutamente pura.

If you think about it, this is what the inside of a child's mind must look like: chaotic, beautiful and absolutely pure.

It's hard to tear my eyes away.

L’ artista Yayoi Kasuma è l’ artefice di quest’ idea, ma gli artisti veri e propri che hanno realizzato quest’ opera d’ arte moderna sono stati i bambini, motivo per cui è stata definita La camera dell’ obliterazione, per il “danno” che questi bambini hanno arrecato ai muri bianchi e all’ arredo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*