Ylenia Carrisi, ecco il risultato del test del Dna COMMENTA  

Ylenia Carrisi, ecco il risultato del test del Dna COMMENTA  

Il mistero sulla scomparsa di Ylenia Carrisi si infittisce e non accenna a risolversi. L’agente speciale Dennis Haley, che si stava occupando del ritrovamento di una donna morta in Florida, ha riportato i risultati delle sue analisi al programma “Chi l’ha visto?” che verrà trasmesso stasera su Rai Tre. Sulla donna ritrovata in Florida il 15 Settembre 1994 non vi è alcun riscontro del Dna della figlia di Albano e Romina Power.

Leggi anche: Referendum: diretta risultati e affluenza


Alcuni spettatori di un’emittente americana avevano prospettato la possibilità di un riscontro con Ylenia Carrisi, all’indomani della confessione del serial killer Jesperson e il successivo appello di Haley per procedere all’identificazione della vittima.

Leggi anche: Austria: Van der Bellen è il nuovo presidente. La sconfitta dell’estrema destra

Di seguito si erano prelevati campioni di Dna dalla famiglia Carrisi e spediti in Usa. Qui gli agenti di polizia stavano indagando sull’omicidio di una giovane autostoppista sulla base delle dichiarazioni di un camionista e serial killer.

Leggi anche

Austria: Van der Bellen è il nuovo presidente. La sconfitta dell'estrema destra
Attualità

Austria: Van der Bellen è il nuovo presidente. La sconfitta dell’estrema destra

 A cento anni  dalla morte dell'imperatore più amato, Francesco Giuseppe, l'Austria si riscopre epicentro di un destino europeo. Anche le elezioni presidenziali di oggi potrebbero segnare la fine di un mondo, di un  " mondo di ieri" come avrebbe detto Stefan Zweig, quello dei partiti tradizionali, quello del liberalismo democratico e quello del solido europeismo austriaco. La sfida è tra il candidato di quel mondo, Alexander Van der Bellen, e il rappresentante del populismo nazionalista, Norbert Hofer, esponente di un partito, la Fpoe, schizzato alle stelle in tutti i sondaggi cavalcando gli istinti più bassi provocati dalla crisi dei profughi del 2015. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*