Zaini Eastpak: i modelli più convenienti sul mercato
Zaini Eastpak: i modelli più convenienti sul mercato
Style

Zaini Eastpak: i modelli più convenienti sul mercato

Zaini Eastpak
Zaini Eastpak

Dopo aver visto i migliori zaini della North Face, adesso andiamo a vedere una piccola guida sugli zaini Eastpak, notando la qualità della marca e la loro convenienza.

Dopo aver visto i migliori zaini della North Face, adesso andiamo a vedere una piccola guida sugli zaini Eastpak, notando la qualità della marca e la loro convenienza. Ma prima andiamo a vedere in generale le funzioni che possono avere gli zaini (certo, anche gli zaini Eastpak), che ormai stanno diventando dei compagni davvero insostituibili delle nostre vite.

Zaini Eastpak

Iniziamo a vedere alcune delle caratteristiche degli zaini per la scuola. Hai già iniziato a prepararti mentalmente all’inizio della scuola? Che il tuo bambino debba iniziare l’asilo o le scuole elementari e medie sai già che avrà bisogno di tantissime cose. La prima fra tutte è lo zaino. Scopri quali sono i migliori zaini scuola in commercio e come scegliere il più adatto!

I tuoi bambini orienterebbero la scelta dello zaino in base ad un unica cosa: quello che va di moda. Soprattutto con il passare degli anni scolastici, quando la mole di compiti e libri inizia ad aumentare, hanno però bisogno di uno zaino che sostenga il peso.

Per questo devi orientarli nella scelta andando incontro alle loro esigenze. Non è facile? Ecco qualche consiglio.

Un buono zaino deve avere alcune caratteristiche fondamentali: bretelle larghe e imbottite, una cintura in vita ed uno schienale rinforzato. Le bretelle larghe lo aiuteranno a gestire il peso ed evitare i dolori alle spalle. Lo schienale rinforzato attutirà i colpi durante la camminata mentre la cintura in vita farà aderire perfettamente lo zaino alla schiena evitando eventuali problemi di scoliosi dovuti ad una postura scorretta e ad un carico eccessivo.

Per far sì che il peso dello zaino sia ben distribuito, poi, devi stare molto attenta alla dimensione. Sceglilo il più possibile adeguato all’altezza di tuo figlio e cerca di insegnarli a distribuire bene il carico al suo interno in modo che il peso sia omogeneo. Regola, infine, la lunghezza delle bretelle in modo che il peso sia ben diviso tra le spalle.

Zaini da escursioni

Diverse sono le caratteristiche di uno zaino da escursioni.

La prima cosa da valutare, oltre alla tipologia di escursioni e’ la durata di queste e quanto si vuole viaggiare leggeri.

Personalmente in estate per trekking sportivi o pattuglie militari semplici, mi muovo con uno zaino tattico da 25 litri con il sacco a pelo fissato sopra, la durata dipende dal tipo di cibo che voglio utilizzare, in genere fino a una settimana. Nel caso di uscite piu’ “tecniche” tipo pattuglia di incursione o ricognitiva, o per durate superiori, quindi con maggiori scorte di cibo o cibi meno ridotti all’osso, cambio con uno zaino militare da 66 litri con tutto stipato all’interno.

Sono pero’ una persona che preferisce viaggiare leggero, in genere molti trekker utilizzano zaini da non meno di 60 litri se solo passano una notte fuori, e limitano i 20-30 litri alle escursioni giornaliere.

Stagione

Anche la stagione nella quale si utilizza influenza la scelta. In estate le dimensioni sono minori dovendolo caricare meno accessori, mentre in inverno l’esigenza è di un volume maggiore per trasportare più capi d’abbigliamento ed attrezzatura.

Per l’acquisto di uno zaino è necessario considerare alcuni fattori come la forma, la leggerezza, l’imbottitura degli spallacci, i sistemi di regolazione, il numero di tasche ed aperture e la possibilità di fissare attrezzature all’esterno

Schienale

Assicuratevi che lo schienale sia regolabile.

Gli zaini di grande dimensione devono poter appoggiare soprattutto sulle anche, in modo tale che il peso non vada a gravare troppo sulla schiena e al fine di scaricare il peso sul bacino, sgravando le spalle dal carico.

Anche la larghezza dello zaino influisce sul comfort. Uno zaino compatto che si sviluppa in altezza consente una camminata più bilanciata rispetto a quelli di larghezza maggiore che, nei passaggi più impegnativi, potrebbero far perdere l’equilibrio.

Uno zaino grande dovrebbe essere dotato di telaio rigido, meglio se interno, in modo da rendere più stabile l’aderenza alla schiena. Gli spallacci devono essere provvisti di cinghia pettorale per impedire lo scivolamento all’esterno degli spallacci stessi garantendo così migliore equilibrio. gli spallacci devono essere provvisti di cinghie per il richiamo del carico; si tratta di due fettucce poste sulle parti superiori degli spallacci che servono a regolare la vicinanza del carico alle spalle. A seconda della pendenza del terreno la pressione dello zaino sulle spalle cambia.

Per quanto riguarda le tasche presenti esternamente, sono consigliabili di piccole dimensioni, a scomparsa o asportabili perche’ aumentando la larghezza si mina la stabilità del carico.

Uno buono zaino di grandi dimensioni, dovrebbe essere dotato di due zone distinte indipendentemente accessibili, in modo tale da raggiungere facilmente il carico sistemato sul fondo.

Le cinghie di compressione sono un elemento da non sottovalutare.

Sono costituite da fettucce poste sui fianchi dello zaino chiuse da fibbie e regolatori, che permettono di comprimere il contenuto, evitando che il carico si muova, migliorando cosi’ l’equilibrio e la stabilità.

Le tasche esterne sono utilissime per poter stipare gli oggetti di uso frequente e di piccole dimensioni, in modo da avere sempre disponibili i primi e non perdere nei meandri della zona contenitore principale i secondi. Soprattutto sui modelli militari si trovano spessi dei D-ring sul fronte degli spallacci, sui quali fissare piccole tasche che possano contenere quegli oggetti, come bussola, carta, snack energetici etc, che si puo’ aver necessita’ di estrarre senza dover per forza posare lo zaino o avere un compagno che ci aiuti ad estrarli.

E per quanto riguarda gli zaini comodi?

Negli ultimi decenni la bio-ingegneria, la meccanica ergonomica e l’invenzione di nuove fibre tessili leggere e ad alta resistenza, hanno dato vita a zaini in grado di accompagnare con sicurezza scalatori esperti, trekker e “semplici” viaggiatori e quindi, per fortuna, anche scegliere lo zaino adatto diventa più semplice.

Per prima cosa, per scegliere lo zaino adatto va individuato il tipo di uso che se ne vorrà fare: più l’utilizzo è impegnativo (ad esempio, un trekking in alta montagna con pernottamento in rifugio o in tenda) più lo zaino dovrà possedere caratteristiche adeguate. Altre variabile da considerare riferite a chi dovrà portare lo zaino:

Una volta pieno, uno zaino non dovrà pesare più del 20% di quanto pesi l’utilizzatore. L’altezza: soprattutto gli zaini con capacità superiore a 40 lt., tendono a svilupparsi in altezza e se non siete alti rischiano di sbilanciarvi.

Ci sono zaini specifici per le donne, con forme che seguono la corporatura femminile. Da tenere presente anche la stagione in cui si utilizzerà lo zaino in modo prevalente: per usi invernali è quasi obbligatorio acquistare uno zaino in tessuto ad alta impermeabilità o che abbia un efficace copri-zaino incorporato, che è comunque utile avere in ogni stagione per preservare lo zaino ed il suo contenuto da acquazzoni improvvisi, a meno di non possedere una mantella impermeabile conformata appositamente per contenere anche lo zaino.

Tipologie

Zaini leggeri multiuso, con strutture semplificate, utili per passeggiate, per girare le città, per trasportare libri o utilizzarli come piccolo bagaglio a mano.

Zaini da escursione o trekking breve: non superano i 40 litri, sufficienti per portare il necessario per un paio di giorni. Infine, zaini da trekking lunghi i (o bagaglio per viaggi molto lunghi), in genere da 60-80 litri. Altri parametri da tenere presente per scegliere lo zaino adatto:

Assicuratevi che ci sia un telaio rigido interno – meglio se modellabile in base alle caratteristiche fisiche dell’utilizzatore – e che la parte a contatto con la schiena sia traspirante. Privilegiate gli zaini con fasce lombari da allacciare sul ventre, in modo da scaricare il peso sui fianchi più che sulla schiena ed abbassare il baricentro del carico.

Verificate che lo zaino abbia un numero di tasche esterne facilmente accessibili (ed un paio interne di sicurezza per i beni di valore) per contenere denaro, documenti, macchina fotografica, accessori di utilizzo frequente, così come fascette a cui legare attrezzatura esterna (racchette da escursione, giacche a vento, tende).

Nel caso degli zaini molto grandi, preferite quelli strutturati in due comparti singolarmente accessibili, per evitare di dover disfare tutto lo zaino per prendere qualcosa che è nel fondo.

Il peso “a vuoto” dello zaino: a parità di prestazioni privilegiate gli zaini che pesano di meno. Ricordatevi che poi sarete voi a dover (sop)portare lo zaino ed il peso in esso contenuto (saltate questo consiglio se avere ingaggiato dei portatori sherpa!).

Migliori prodotti

In questo paragrafo infine, analizzeremo più da vicino i migliori modelli di zaini Eastpak presenti e disponibili alla vendita su Amazon. I modelli vengono presentati e suddivisi accuratamente per fasce di prezzo.

Modelli fino a 50 euro

Zaini Eastpak Padded Pak’r

Il Padded Pak’r è lo zaino più iconico di Eastpak e da sempre il più venduto. Il suo modello leggendario, la struttura robusta e il semplice comfort lo rendono lo zaino adatto per le tue avventure urbane. Padded Pak’r è adatto a tutti: durante la sua lunga storia Eastpak ha prodotto questo modello di zaino classico in oltre 2000 colori, fantasie e tessuti. Trova il tuo preferito. Eastpak: il marchio con una storia da raccontare. Sono trascorsi ben 40 anni da quando Eastpak presentò i primi zaini a goccia agli studenti dei college americani.

Zaini Eastpak Orbit

Un compagno di viaggio compatto con uno scomparto principale e una tasca anteriore: una borsa piccola pensata per grandi avventure. Colore assai stiloso, che lo rende una piccola chicca per i modaioli

Zaini Eastpak Padded Pak’r (colore mimetico)

Lo stesso modello del primo zaino, ma con uno splendido colore mimetico, adatto per mille avventure

Modelli superiori a 50 euro

Zaini Eastpak Pinnacle

Eastpak Zaino e pratico con scomparti doppi, due tasche anteriori e un organizer interno. Lo zaino ha spallacci imbottiti e schienale trapuntato per trasportarlo comodamente anche quando è pesante. Il prodotto contiene anche un anello portachiavi per trovare facilmente le tue chiavi.

Zaini Eastpak Provider

Gli spallacci sono regolabili e imbottiti, risultando così molto comodi. La tasca principale, disegnata per ospitare un notebook da almeno 15″, è completata da un piccolo divisorio per il materiale cartaceo. Segue una tasca intermedia con chiusura a cerniera in grado di alloggiare almeno un paio di corpose pubblicazioni in formato A4. Segue infine la tasca più esterna nella quale trovano posto diversi alloggiamenti con cerniera e senza. Unica pecca: le cerniere esterne tendono (almeno in quelle dai percorsi più lunghi) a rimanere bloccate nella curva della sagoma. Nota bene: casa madre garantisce il prodotto per 30 anni!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 763 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+