Zanzibar: il resort da sogno con la camera sott’acqua

Viaggi

Zanzibar: il resort da sogno con la camera sott’acqua

Zanzibar

Una straordinaria stanza sotto il pelo dell'acqua si trova nell'isola Pemba, al largo delle coste africane orientali. Un luogo letteralmente immerso nella natura

Di alberghi particolari nel mondo ce ne sono tanti, come, per esempio, quelli sugli alberi. Esiste un resort talmente vicino alla natura, da esserci letteralmente dentro. Il Manta Resort, nell’isola Pemba a Zanzibar, ha una camera sott’acqua. Si tratta di una struttura a tre piani ancorata nel bel mezzo della barriera corallina, a 250 metri dalla costa. Nei piani sopra il livello del mare si hanno camere standard (si fa per dire), con una vista incredibile sul mare e sulla costa. Nella camera sotto l’acqua la vista è qualcosa di indescrivibile. Si possono osservare i colori e la vita del mondo sottomarino.

Zanzibar

Non si tratta di un’esperienza extralusso. O meglio, il lusso si trova nel prezzo (1500 dollari a notte per camera doppia e 900 dollari per la camera a uso singolo). Ma non si troveranno tutti i comfort immaginabili, perché il senso di questa esperienza si trova nello staccare la spina dalla civiltà, da internet, dagli smartphone, e immergersi nel silenzio e nella bellezza della natura sotto il mare.

Come si legge sul sito, “se ti aspetti una vacanza tutta bling bling bling, rimarrai deluso. Se invece stai cercando serenità, incontri ravvicinati con la natura e una famiglia unita, non vediamo l’ora di condividere la nostra isola con te.”

Si entrerà in contatto con i propri bisogni più semplici: la luce del sole, l’aria pulita e buona, il cibo naturale. Di giorno, grazie alla limpidezza dell’acqua, sarà possibile svegliarsi vedendo i pesci tropicali che letteralmente nuotano attorno al letto. Anche di notte saranno visibili. Grazie alle luci accanto alle finestre, anche i pesci più schivi si avvicineranno spinti dalla curiosità. Si potrebbe dire che ci si trova in un acquario. Un acquario dove i pesci sono osservatori e gli esseri umani sono osservati.

Zanzibar

Sarà possibile anche fare immersioni, escursioni e safari. Non sono inclusi nel prezzo, ma prenotandoli al momento della prenotazione della camera si avrà uno sconto su quest’ultima.

Mikael Genberg, l’ideatore di questa favolosa stanza sotto il mare, è un artista svedese famoso per aver progettato e creato stanze d’albergo davvero particolari.

La sua prima creazione è stata l’Hotel Woodpecker, ovvero un piccolo cottage tipicamente svedese su una quercia nel Vasa Public Park, in Svezia. La casetta in stile svedese, cioè di legno, rossa con gli spigoli e i contorni delle finestre bianchi è un leitmotiv di Genberg, che la riproduce in ogni sua creazione. Rappresenta la funzionalità e il razionalismo nordici. Sempre in Svezia, nel lago Mälaren, aveva creato un’altra stanza d’albergo sotto il pelo dell’acqua, l’Utter Inn, da cui era possibile vedere i pesci di lago. Il Manta Resort, al largo delle coste di Zanzibar, si trova invece in un’isola tropicale, molto lontano dall’amata cultura svedese. Qui si è immersi nella cultura Swahili, che grazie alla sua ospitalità e accoglienza fa sentire il visitatore parte di una grande famiglia.

Zanzibar

Quali saranno i progetti per il futuro di Mikael Genberg? Un sogno che tiene nel cassetto fin da quando era bambino.

Costruire una casetta sulla Luna. Per un po’ l’artista ha cullato in segreto questo desiderio, ma poi un giorno ha chiamato lo Swedish National Space Board, che, studiando la proposta, ha valutato che fosse, in linea teorica, possibile. Ora Genberg e una compagnia aerospaziale americana stanno lavorando a questo progetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche