Zuckerberg annuncia la nascita della figlia Max, e le dedica una lettera su Facebook COMMENTA  

Zuckerberg annuncia la nascita della figlia Max, e le dedica una lettera su Facebook COMMENTA  

E’ nata Max, la figlia di Mark Zuckerberg avuta con la moglie Priscilla Chan e il fondatore di Facebook non ha voluto perdere l’occasione di annunciare al mondo intero e ovviamente via Facebook, il nuovo arrivo. Zuckerberg ha anche chiarito come si concretizzerà l’ adesione della sua famiglia al “Giving Pledge”, l’associazione fondata da Warren Buffett e Bill Gates – che vedrà impegnate alcune delle famiglie più ricche degli Usa che dedicheranno la maggior parte della loro ricchezza a iniziative filantropiche.


Nella campagna promossa da ‘Giving Piedge’ la promessa di donare in beneficenza almeno il 50% del patrimonio, ma il fondatore del social network e la consorte hanno deciso di fare di più: addirittura metteranno a disposizione il 99% delle loro azioni, che valgono circa 45 miliardi di dollari, a beneficio delle persone meno fortunate.


Nella lettera che i coniugi Zuckerberg e Chan, hanno voluto inviare idealmente alla figlia appena nata e pubblicata su Facebook, spiegano di volersi concentrare sull’avanzamento del potenziale umano e sulla promozione dell’eguaglianza.


La loro azienda è denominata Chan Zuckerberg Initiative, e rappresenta una onlus creata ad hoc “per unire le persone nel mondo con l’obiettivo di promuovere il potenziale umano e l’uguaglianza per tutti i bambini”.

L’auspicio è quello che la figlia possa crescere in un mondo più sano e più ricco, con meno disuguaglianze e che dia davvero a tutti le stesse opportunità: “Come tutti i genitori vogliamo che tu cresca in un mondo migliore rispetto al nostro. Faremo la nostra parte e non solo perché ti amiamo, ma perché abbiamo una responsabilità morale di fronte a tutti i bambini della prossima generazione”.

L'articolo prosegue subito dopo


Zuckerberg ha anche annunciato si prenderà due mesi di paternità. “Una delle maggiori opportunità per la tua generazione è quella di concedere a tutti l’accesso a internet”, che di fatto consentirà di a tutti di avere “istruzione per chi non vive vicino a una buona scuola. E’ così importante che per ogni 10 persone che vi guadagnano accesso è creato un posto di lavoro”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*