GLI "STOP" AL TEATRO SANTA SABINA | Notizie.it
GLI “STOP” AL TEATRO SANTA SABINA
Cronaca

GLI “STOP” AL TEATRO SANTA SABINA

Gli STOP suonano a Genova
Sabato 8 ottobre 2011 gli STOP al Teatro di Genova
Sabato 8 ottobre 2011, alle ore 21,00 presso il teatro Santa Sabina di Via Donghi 8 cancello a Genova, si esibiranno gli “STOP”, con il loro spettacolo di sola musica italiana. Il gruppo, già Dixon Parker, già Lem, già Poster, sono una formazione di musica pop da sempre. Nei primi anni della loro storia hanno sfornato parecchie musiche proprie e hanno fatto parte della band vari musicisti, da Ermanno Catocci a Luigi Impollonia, da Claudio Di Fonzo ad Alessandro Vigo, da Luca Piccione a Giuseppe De Venuto e molti altri. La band è formata da: Stefano Palumbo alla chitarra elettrica (compositore di musica ambient, produttore e arrangiatore dell’album “Attimi” di Mal dei Primitives, dell’album “Le rondini” di Massimo Di Via, e della compilation “Rumore bianco” di vari artisti genovesi) ; Silvano Arecco alla voce e chitarra acustica (già vocalist con alle spalle una decennale attività in moltissimi piano bar di Genova e dintorni); Giuseppe Mililli alla batteria (musicista che ha fornito la consulenza ritmica nell’album “Attimi” di Mal), Rocco Costarelli al basso (session bass man di decennale esperienza in molti locali della Liguria, spaziando dal jazz al pop), Marco Catocci alle tastiere (musicista eclettico che suona anche nel famoso gruppo degli Shameless). Dopo varie formazioni e cambiamenti di genere, attualmente gli STOP sono una “Cover Band” di musica italiana, con un repertorio delle più belle canzoni di Vasco, Ligabue, Bersani, Negramaro, Ron, Stadio, Dalla, ecc.

«Dopo ben 30 anni suoniamo nel nostro quartiere davanti ad amici che ci conoscono fin da bambini!Sarà emozionante vedere volti cresciuti, oppure ricordare chi non c’è più.» Così si esprime Stefano Palumbo in attesa del concerto di sabato sera, quando il gruppo suonerà eccezionalmente in un teatro genovese, e chissà se la scelta sarà migliore rispetto ai locali, dove il refrain del gestore è diventato “quanta gente mi porti?”, anziché informarsi sul genere di spettacolo. A tal proposito Stefano commenta: “Non esiste più il musicista, ma soltanto il procacciatore di “coperti”. Puoi suonare liscio, rock o fare karaoke, ma se porti almeno 30 coperti sei pagato. Tutto ciò è molto triste, eppure a Genova ci sono molti musicisti preparati e competenti, come Michele Cusato, nostro amico e vicino di saletta prove, il Blackmore». Gli STOP non si definiscono virtuosi, ma cercano di ottenere qualcosa soprattutto dall’unione del gruppo. «In futuro non escludiamo l’utilizzo di sequenze con archi veri registrati e video proiettati alle nostre spalle. Vorremmo riuscire a offrire uno spettacolo a tutto tondo: musica, parole, immagini, per lasciare all’ascoltatore un bel ricordo, uno spettacolo di sola musica “tirata”, senza disdegnare i “lenti”, la musica d’atmosfera, e naturalmente le emozioni, ciò che contano maggiormente, in ogni aspetto della vita.»

© Riproduzione riservata

6 Commenti su GLI “STOP” AL TEATRO SANTA SABINA

  1. Li ho sentiti l’inverno scorso capitando in un locale per caso e mi erano piaciuti. Se fanno lo stesso repertorio ricordo che è stato molto piacevole ascoltare brani che difficilmente si sentono dal vivo a Genova. Parlo di Ron e Stadio in particolare. Davide P.

  2. quando li ho ascoltati all’expo quest’estate, mi era piaciuto il suono che usciva nell’insieme, non so dire come si dice tecnicamente, ma tutto funzionava! finalmente due ore di sola musica italiana!!! bravi, ottima scelta, condivido!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora