I 10 calciatori che fumano: la classifica
I 10 calciatori che fumano: la classifica
Calcio

I 10 calciatori che fumano: la classifica

MARCO VERRATTI.
MARCO VERRATTI.

Il vizio del fumo sta spopolando anche tra i giocatori di calcio. Chi è stata pizzicato con la sigaretta? Ecco la classifica dei 10 calciatori che fumano.

Il fumo e il calciatori dovrebbero viaggiare su due binari diversi ma sempre più spesso sono stati paparazzati giocatori che hanno il vizio del fumo. L’ultimo caso che ha gridato allo scandalo è quello del calciatore Marco Verratti, fotografato con la sigaretta in mano non soltanto in vacanza, ma anche in panchina durante le partite. Tantissimi ex e nuovi assi del calcio hanno questo vizio che secondo i media dovrebbe essere evitato, soprattutto in TV.

Tra i nostri calciatori italiani oltre alle celebri foto di Marco Verratti troviamo Gianluigi Buffon. Il fumo non è soltanto un vizio negativo per la salute, ma secondo allenatori e personale tecnico sportivo il messaggio del fumo non deve mai essere visto, soprattutto in TV. In TV infatti moltissimi giovani vedono le immagini dei giocatori che fumano e questo diventa un esempio assolutamente negativo da evitare.

Ecco perchè il fumo è negativo per i giocatori di calcio:

  • I polmoni producono catarro e respirare diventa più difficoltoso.
  • Fumare sovraccarica il cuore e il sistema circolatorio, quindi aumenta la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa.
  • Le frequenti bronchiti peggiorano le prestazioni fisiche.
  • Il monossido di carbonio (CO) disturba la funzione dell’emoglobina del sangue, occupando lo spazio in cui viene trasportato l’ossigeno.

    Di conseguenza i muscoli si stancano più rapidamente.

Calciatori che fumano: Top 10

Ecco la top 10 dei giocatori che fumano:

  1. SÓCRATES: fumatore accanito, con 2 pacchi di sigarette al giorno.
  2. GIANLUCA VIALLI: è stato beccato a fumare vicino la panchina nel corso di una partita della nazionale al Mondiale di Italia 90. Quando era al Chelsea e Gullit non lo faceva giocare Vialli fumava spesso.
  3. JOHAN CRUYFF: il calciatore dell’Olanda deceduto nel 2016 fumava “solo” 20 sigarette al giorno. Aveva smesso di fumare dopo due bypass cardiaci.
  4. ROBERT PROSINECKI: l’asso croato e del Real Madrid era anche peggio di Cruyff, visto che di sigarette ne fumava almeno 40 al giorno.
  5. FABIEN BARTHEZ: il suo amore per le sigarette è stato dichiarato da Sir Alex Ferguson che ha raccontato: “Io lo so che Fabien fuma. Credo che lui pensi che io non lo sappia, ma si sbaglia di grosso”.
  6. ZINEDINE ZIDANE: Zinedine, meglio conosciuto come “Zizou” la cui passione per il fumo è risaputa, è stato beccato a fumare a pochi minuti dall’inizio della semifinale del mondiale del 2006 contro il Portogallo.
  7. OSVALDO ARDILES: l’argentino ci dava dentro col fumo, per lui almeno 40 sigarette al giono erano la normalità.
  8. DIMITAR BERBATOV: anche il calciatore bulgaro è stato spesso pizzicato con la sigaretta in mano.

    Berbatov ha dichiarato: “Nelle mie foto pretendo di essere sempre con una sigaretta, per sembrare più figo”.

  9. WAYNE ROONEY: il numero 10 del Manchester Utd e dell’Inghilterra, noto fumatore, è stato beccato una volta mentre fumava, urinava contro una parete e cantava qualcosa di incomprensibile.
  10. MARIO BALOTELLI: al centro degli scandali di gossip e di calcio c’è sempre lui, Supermario. Balo non fuma come Prosinecki o Ardiles, ma che gli piacciono le sigarette è fuori discussione. Il calciatore è stato spesso pizzicato fuori dai locali con la sigaretta in mano.

© Riproduzione riservata

1 Commento su I 10 calciatori che fumano: la classifica

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi anche

Finali perse
Calcio

Le finali perse dall’Italia

16 luglio 2018 di Redazione
Vi chiedete quali sono le partite in cui l’Italia è stata a un passo dal vincere un Mondiale o un Europeo? Ecco quali sono le finali perse dall’Italia
Eleonora Cattaneo 574 Articoli
Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.