I 10 errori più gravi che rallentano il metabolismo
I 10 errori più gravi che rallentano il metabolismo
Donna

I 10 errori più gravi che rallentano il metabolismo

I 10 errori più gravi che rallentano il metabolismo
I 10 errori più gravi che rallentano il metabolismo

Un problema che ognuno di noi deve affrontare quotidianamente, è il metabolismo. Scopriamo i 10 errori che ne rallentano la sua funzione

È ormai noto a molti di noi che, con il passare degli anni, lo stress e la perdita della massa muscolare, rallentano il metabolismo.

Di norma, il nostro metabolismo viene rallentato anche con l’avanzare degli anni. Infatti una donna aumenta di 200 grammi all’anno senza che ne accorgiamo. Il cambiamento ormonale avviene a tutti e se non si decide di prendere provvedimenti al riguardo, il nostro peso corporeo tenderà ad aumentare.

Non vi allarmate e continuiamo a leggere per capire come possiamo evitare l’aumento della massa corporea. Tutto ruota, come già accennato, attorno all’alimentazione. Dieci sono gli errori comuni e gravi che aiutano l’aumento del peso.

10 errori che rallentano il metabolismo

Il primo errore è l’assunzione di calorie troppo bassa. Si pensa di poter dimagrire assumendo poche calorie al giorno. Sbagliato. Bisogna stare attenti a ciò che mangiamo, contando sì le calorie ma non di certo di rinunciare a ciò che si mangia.

Il primo stress che il nostro corpo affronta è proprio quello di assumere poche calorie. Difatti se non si assume un tot di calorie giuste, si tenderà ad avere un accumulo di peso sull’addome.

Basta proporzionare bene le dosi in base alle calorie, mangiando spuntini salutari ogni 3-4 ore per evitare di abbuffarsi a pranzo o a cena per aver mancato agli spuntini.

In questo modo, si avrà poca fame.

Il secondo errore è la caffeina. Ebbene sì, la caffeina aumenta lo stimolo del sistema nervoso. Per chi ancora non lo sa, una tazzina di caffè aumenta il metabolismo dal 5 all’8 percento.

Ovviamente anche la teina velocizza il nostro metabolismo ben del 12 percento e il té, come tutti ben sappiamo, contiene antiossidanti che rallenta il processo di invecchiamento.

Il terzo errore, molto comune a tutti, è l’assunzione di carboidrati bianchi. Se si usano alimenti con base integrale, il problema non si suppone, basta stare attenti alle dosi, come sempre. L’assunzione di fibre aumenta il metabolismo mentre tutti gli alimenti che hanno base farina normale, ne rallentano il metabolismo.

Il quarto errore è quello di bere l’acqua a temperatura ambiente. Infatti sembra poco credibile ma secondo alcuni scienziati tedeschi, basta bere sei bicchieri di acqua fredda per bruciare 50 calorie, in questo modo è possibile bruciare 2 chili all’anno.

Il quinto errore invece è quello di evitare di mangiare cibi che contengono pesticidi.

Molti alimenti e prodotti contengono organoclorurati che sono delle tossine rilasciate dai pesticidi, e se si mangiano tali prodotti, secondo alcuni scienziati canadesi, rallentano il metabolismo ed aumentano il peso.

Il sesto errore, comune anch’esso, è quando si fa la dieta senza proteine. L’assunzione delle proteine sono molto importanti per i la massa muscolare, altrimenti il muscolo cadrebbe e sembrerebbe ciccia in più che pende dalle braccia.

Non è sempre necessario mangiare carne per assumere le proteine, si possono consumare anche cereali o frutta a guscio.

Il settimo errore è quello di non assumere il ferro. I cibi che contengono il ferro servono per ossigenare le cellule che contribuiscono a bruciare i grassi in eccesso. Per le donne è importante mangiare il ferro poiché, per via del ciclo mestruale, perdono molto magnesio. Il magnesio è presente anche negli spinaci e nel succo di melograno.

L’ottavo errore è quello di non assumere vitamina D. Tale vitamina aiuta a stabilire il metabolismo.

I cibi che contengono la vitamina D sono tofu, tonno, salmone e gamberi.

Il nono errore è l’assunzione di bevande alcoliche. Quando si bevono alcolici, il nostro corpo brucia i grassi molto più lentamente rispetto al normale e contiene molte calorie. Se si beve qualche bicchiere di vino rosso alla settimana, non è poi un grande problema ma è sempre meglio evitare di bere alcolici.

Ed infine, ecco il decimo errore, non assumere latticini. Una carenza di calcio rallenta il metabolismo poiché il calcio è povero di grassi e assorbe i grassi di molti cibi.

I nostri consigli

Esistono diversi integratori che favoriscono l’accelerazione del metabolismo, con ingredienti naturali e ricchi di vitamine. L’integratore multivitaminico Nu U Nutrition contiene capsule che producono molti benefici per il corpo, tra cui la riduzione di mal di testa e dolori muscolari. La principale funzione di questo integratore è l’accelerzione del metabolismo, che avviene grazie alla formula naturale priva di latte, frumento e glutine.

L’integratore Vegavero favorisce il miglioramento delle performance sportive e la perdita di peso grazie all’utilizzo di ingredienti naturali e minerali.

Prive di glutine, latte e lattosio e composte da L-Carnitina con certificazione tedesca, le capsule agiscono rapidamente su tutto il metabolismo garantendo risultati evidenti già dai primi giorni.

Per saperne di più

Haylie Pomroy illustra i diversi modi per perdere peso mangiando i cibi giusti attraverso un programma giornaliero che illustra l’apporto di calorie necessario a velocizzare il metabolismo. Il libro La dieta del supermetabolismo contiene diverse ricette per tutti i gusti per riacquistare il proprio peso forma e avere un’ alimentazione corretta.

Il libro di seguito contiene diverse ricette per piatti gustosi e ricchi di proprietà che accelerano il metabolismo e favoriscono il recupero della linea in poco tempo. Grazie a diversi consigli sui cibi più salutari e sulle calorie da assumere giornalmente, il libro rivoluziona il modo di concepire la dieta introducendo un modo per perdere peso mangiando di più.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche