×

13enne costretta a prostituirsi, bimbi di 1 e 2 anni presi a frustate

Una ragazzina rom è stata costretta dai genitori a prostituirsi, sotto minaccia. Altri due bambini di 1 e 2 anni venivano presi a frustate.

Costretta a prostituirsi

Una ragazzina di soli 13 anni, di origine rom, è stata costretta dai suoi genitori a prostituirsi, sotto minaccia e con violenze di diverso genere. Altri due bambini, di 1 e 2 anni, sono stati presi a frustate. 

13enne costretta a prostituirsi, bimbi di 1 e 2 anni presi a frustate

Una ragazzina di 13 anni è stata presa a frustate, minacciata di morte e sottoposta a diverse violenze. La 13enne è stata costretta dai genitori, di origini rom, a prostituirsi regolarmente. Vittime di violenza anche i due fratellini della ragazzina, di 1 e 2 anni. L’indagine portata avanti dalla procura di Vercelli dallo scorso aprile ha portato a cinque misure cautelari, due custodie in carcere, due arresti domiciliari e un obbligo di dimora, nei confronti di soggetti ritenuti responsabili di violenza sessuale aggravata, sfruttamento della prostituzione minorile e maltrattamenti in famiglia.

Gli accertamenti sono stati avviati dalla Squadra mobile di Vercelli nei confronti della famiglia rom in quanto i genitori erano sospettati di far prostituire la figlia. 

Una situazione di degrado estremo 

Dalle prime fasi dell’indagine è emersa subito una situazione di profondo degrado, nella quale la ragazzina e i fratelli erano completamente assoggettati al volere dei genitori e costretti a subire maltrattamenti fisici, frustate e minacce. I tre minori sono stati collocati in protezione e i genitori sono stati arrestati per maltrattamenti in famiglia aggravati.

Gli investigatori hanno accertato che la 13enne, oltre ad essere costantemente maltrattata, veniva costretta a prostituirsi con clienti fidati, spesso anziani di Vercelli, in cambio di somme di denaro tra i 20 e i 50 euro. 

Contents.media
Ultima ora