> > 14enne piazza un ordigno davanti a un bar per vendicarsi

14enne piazza un ordigno davanti a un bar per vendicarsi

carabinieri

Un ragazzino di 14 anni avrebbe piazzato un ordigno davanti a un bar: sembra che la titolare non gli avesse permesso di giocare alle slot machine.

Un 14enne avrebbe piazzato un ordigno davanti a un bar per vendicarsi della titolare.

Sembra che quest’ultima non gli avesse permesso di giocare alle slot machine. Ora si indaga per capire come il ragazzino si sia procurato l’ordigno. Nel frattempo, i carabinieri hanno scoperto nella camera del minore un coltello militare con una lama della lunghezza di 26 centimetri. L’episodio è accaduto a Camposano, in provincia di Napoli. La bomba sarebbe stata piazzata su una delle finestre del locale. I militari lo hanno identificato dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza del bar in questione. 

Ordigno davanti al bar: l’intervento dei carabinieri 

I carabinieri hanno in seguito raggiunto il 14enne presso la sua abitazione di Cicciano. Nel corso delle perquisizioni si è scoperto che il minore possedeva anche un coltello di tipo tattico-militare, con una lama della lunghezza di 26 centimetri. Gli inquirenti stanno lavorando per chiarire i reali motivi della lite tra il ragazzino e la titolare del bar. 

Sarebbe figlio di un pregiudicato 

Come informa il Corriere della sera, il giovanissimo sarebbe figlio di un pregiudicato.

Nonostante non abbia ancora raggiunto la maggiore età, adotterebbe un codice di comportamento criminale da adulto. Gli inquirenti stanno cercando di comprendere come sia riuscito a procurarsi l’ordigno piazzato accanto al bar di Camposano.