×

15enne stuprata da cinque ragazzi, uno di loro maggiorenne

Un'altra brutta vicenda di violenza, questa volta capitata a Bari, dove una ragazzina di 15 anni sarebbe stata stuprata da un gruppo di 5 ragazzi

stuprata

Altra ennesima brutta vicenda che vede coinvolta una ragazzina barese di soli quindici anni, che sarebbe stata stuprata da un gruppo di cinque ragazzi, quattro dei quali minorenni e uno maggiorenne. La vicenda si sarebbe svolta nella zona portuale della città.

Ragazzina stuprata da un gruppo di cinque ragazzi: la ricostruzione dei fatti

Una ragazzina barese di soli quindici anni sarebbe stata violentata da un gruppo di altri cinque ragazzi, quattro dei quali minorenni mentre uno maggiorenne. La vicenda sarebbe avvenuta nel corso della serata di ieri all’interno della zona portuale di Bari, nelle vicinanze della città vecchia.

Al momento su quanto accaduto stanno indagando la Procura Ordinaria di Bari e quella dei Minorenni. Secondo quanto raccolto, la vittima sarebbe stata stuprata a turno di un gruppo di cinque ragazzi (quattro minorenni e uno maggiorenne), che sono tuttora in fase di identificazione da parte della polizia.

La ragazzina ha raccontato di essere stata adescata da un ragazzo, che la ha avvicinata con la scusa di offrirle un gelato.

A questo punto, l’avrebbe convinta ad allontanarsi con lui e a seguirlo in compagnia di altri quattro amici fuori dalle mura della città vecchia.

La quindicenne sarebbe poi stata portata all’interno del porto, dove i cinque ragazzi l’avrebbero violentata a turno. La ragazza, ancora ricoverata in ospedale, avrebbe descritto ciò che è successo ai sanitari della struttura, che poi hanno provveduto ad allertare l’autorità giudiziaria.

Stupro di gruppo nei confronti di una ragazzina minorenne: il precedente caso avvenuto in una spiaggia di Napoli

Quello capitato a Bari è stato solamente l’ultimo episodio che ha visto coinvolta una ragazzina minorenne, stuprata da un gruppo di ragazzi.

Lo scorso maggio, ad esempio, una minorenne è stata stuprata da un branco di tre suoi coetanei in pieno giorno sulla spiaggia di Marechiaro, a Napoli. In quel caso, oltre che la violenza fisica, la ragazzina ha dovuto subirne un’altra ancora peggiore probabilmente, ovvero quella psicologica.

La minorenne, infatti, sui social network (grazie ai quali è riuscita a risalire a tre dei suoi aggressori, anche se non è da escludere che fossero presenti anche altre persone) è stata costretta anche a subire diversi commenti provocatori nei suoi confronti dopo aver denunciato quanto avvenuto.

Tanto da essere accusata di essersi inventata tutto o addirittura di essersela andata a cercare. Uno dei presunti violentatori in un post pubblicato su Facebook si sarebbe anche vantato di quello che ha fatto.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche