×

36enne studia all’università da 18 anni: il giudice dice stop all’assegno del padre

Una donna di 36 anni studia all'università da 18 anni: il padre separato non dovrà più darle l'assegno.

studentessa

Una studentessa 36enne risultava essere all’università da 18 anni. Il giudice ha deciso che il padre, separato dalla madre della ragazza, non dovrà più darle l’assegno per le spese universitarie. La donna ha giustificato le sue difficoltà affermando di soffrire di depressione.

La studentessa risulta essere iscritta dal 2006 alla facoltà di Medicina dell’Università di Napoli, ma non ha ancora conseguito la laurea. Il genitore aveva dunque fatto ricorso al Tribunale di Napoli per chiedere l’interruzione al sostegno degli studi, a causa della mancanza degli stessi. 

Studentessa all’università da 18 anni: il Tribunale accoglie la richiesta del padre

Il Tribunale di Napoli ha accolto la richiesta del padre della 36enne di sospendere l’assegno per le spese universitarie: una cifra che si aggirava intorno ai trecento euro.

Per la sentenza il giudice ha tenuto conto dell’età della donna, del tempo trascorso dall’iscrizione alla facoltà e dal “tenore della documentazione sul percorso degli studi”. L’assegno quindi dovrà essere sospeso “in ragione del principio di autoresponsabilità”. 

Lei dice di essere depressa

Il Corriere del Mezzogiorno informa che il padre ha donato alla figlia 36enne un appartamento del valore di quasi 300mila euro. In tutti questi anni la donna non avrebbe mai cercato un lavoro per mantenersi, spiegando di soffrire di depressione, motivo principale delle sue numerose difficoltà. 

Contents.media
Ultima ora