Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
4 esercizi di yoga per dimagrire
Sport

4 esercizi di yoga per dimagrire

Lo sapevate che è molto efficace perdere peso facendo yoga? Questa pratica, per cui gli esercizi sono perlopiù statici, aiuta a bruciare i grassi facilmente, a mantenere il corpo in forma, elastico e tonico. Inoltre, può essere una valida alternativa per riuscire a rilassarsi sia a livello fisico che mentale. Il motivo per cui questo sport serve a dimagrire è che si mobilizzano molti muscoli alla volta – anche quelli che non muoveremmo quasi per niente. Così, con lo yoga si riesce sia a bruciare le calorie in eccesso che ingeriamo quotidianamente che a mantenere in forma il corpo.

Di seguito i 4 esercizi di yoga per dimagrire che tutti potranno praticare a casa insieme ad una dieta equilibrata. I risultati saranno immediati.

Il pesce o Matsyasana

Tra le posizioni migliori dello yoga che servono per dimagrire a livello addominale troviamo la posizione del pesce o Matsyasana. Questa posizione aiuterà a ridurre la pancia; è anche molto utile per bruciare i grassi e tonificare la schiena quanto le braccia e le spalle.

Così, se l’obiettivo che ci si è posti è soprattutto quello di dimagrire nella zona addome e tonificare questa parte, il pesce è una posizione che non può mancare. Per realizzare correttamente la posizione del pesce è necessario seguire queste indicazioni:

  1. Distendersi sopra il tappetino sulla schiena con le gambe ben stese e con le braccia lungo il corpo, appoggiando i gomiti a terra e toccando con le mani i glutei.
  2. Alzare la schiena senza staccare i glutei da terra, arcuando il petto, sollevando a parte superiore delle braccia e le spalle e portare la testa all’indietro.
  3. Mantenendo la posizione del corpo, inclinare la testa all’indietro poco a poco fino a che la nuca non tocca terra. Così facendo si può alzare i gomiti di poco se risulta essere più comodo, ma la schiena deve rimanere arcuata.
  4. E’ necessario mantenere la schiena sollevata dalla parte inferiore, con lo sterno ben sollevato e la testa appoggiata, scegliendo la parte che si preferisce tonificare.

    Mantenere la posizione per qualche secondo e poi tornare con la testa in avanti permettendo la respirazione. Consigliamo di ripetere la posizione 5 volte alternandola a momenti di rilassamento.

  5. Si può anche scegliere di appoggiare bene i gomiti, abbassare le spalle e sollevare il petto.
El pez o Matsyasana

Il delfino o Makarasana

Per ridurre la circonferenza, per tonificare i glutei e rafforzare le gambe e le braccia consigliamo la posizione del delfino o Makarasana. Si tratta di una posizione semplice ma che richiede uno sforzo per mantenerla e questo farà sì che si bruci più massa grassa. Per realizzarla si dovranno seguire queste indicazioni:

  1. Posizionarsi proni sul tappetino o su un asciugamano. Portare le braccia in avanti oltre la testa e appoggiare i gomiti per terra all’altezza della testa, mantenere i gomiti allineati e distanziati.
  2. Appoggiare le dita dei piedi a terra e respirare profondamente per sollevare il corpo.
  3. Alzare le anche, espirando e trattenendo il respiro fino a che non si appoggiano i piedi completamente flessi a terra o almeno le dita.

    Continuare tenendo i gomiti e gli avambracci appoggiati a terra in modo da formare col corpo la posizione A o V al contrario.

  4. Affinché questa posizione sia efficace, è necessario respirare e trattenere il respiro, contraendo l’addome per 10 secondi mantenendo la posizione.
  5. Espirare lentamente e scendere fino a ritornare alla posizione di partenza. Ripetere l’esercizio7 volte.
  6. Una soluzione alternativa che aggiunge difficoltà all’esercizio, ma che allo stesso tempo risulta ancora più efficace- sempre con l’obiettivo di perdere peso- si ottiene quando, in posizione del delfino, si bilancia la testa affinché passi davanti alle mani e queste siano vicine al petto per poi tornare indietro con la testa, ripetendo l’esercizio 3 volte prima di ritornare nella posizione di partenza.

El delfín o Makarasana

La vela o Sarvangasana

Tra i migliori esercizi di yoga per dimagrire in zone diverse del corpo e tonificarle troviamo la posizione della vela o Sarvangasana. Si tratta di una posizione che servirà a lavorare meglio la zona addominale, la schiena, le braccia, le gambe e che aiuterà anche a stirare i muscoli e ad alleviare la tensione accumulata sulle spalle e sul collo. Per realizzarla si dovranno seguire queste indicazioni:

  1. Posizionarsi sul tappetino o sull’asciugamano in posizione supina, mettere i palmi della mano ai lati del corpo o più in basso e fare pressione per sollevare le gambe.
  2. Alzare le gambe diritte fino a formare un angolo di 90°, inspirare sollevando le gambe fino al petto.
  3. Respirare poco a poco mentre si sollevano i glutei e la schiena. Si consiglia di piegare le braccia, appoggiandosi sui gomiti e appoggiando le mani dietro la schiena all’altezza dei reni. Continuare a respirare ad un ritmo normale ma comunque lento e profondo.
  4. Aiutarsi con le mani a posizionare bene la schiena e ad appoggiare tutto il peso sui gomiti, braccia, collo, spalle e testa correttamente. Allineare il corpo per continuare a stare perpendicolare al pavimento con i piedi sollevati e le gambe diritte.
  5. Con il mento vicino al petto e mantenendo la posizione descritta, rimanere in tale posizione qualche secondo, dai 30 ai 60 secondi, e tornare nella posizione di partenza lentamente, espirando.
  6. Si può portare le gambe fino indietro, oltre la testa, per controllare meglio la discesa.
  7. Ripetere l’esercizio 5 volte e provare a mantenere la posizione per più tempo.

Il cobra o Bhujangasana

L’ultimo di questi quattro esercizi che vi proponiamo è quella della posizione per fare yoga a casa nella maniera più semplice. Si tratta della posizione del cobra o Bhujangasana che permette di bruciare i grassi dell’addome, delle cosce e dei glutei, fortificando la schiena e le braccia. E’ necessario contrarre gli addominali e mantenere tutti i muscoli attivi. Per provare questa posizione molto semplice si dovranno seguire queste piccole indicazioni:

  1. Posizionarsi sul tappetino a pancia in giù, con i palmi delle mani rivolti verso il pavimento all’altezza delle spalle.
  2. Alza la testa e il tronco facendo pressione con le mani sul pavimento e stirando bene le braccia.
  3. Non è necessario fare forza sui palmi; anzi bisogna contrarre i muscoli del ventre per tonificarli e per suddividere lo sforzo tra le parti del corpo coinvolte.
  4. Mantenere le gambe e i piedi ben flessi e si può anche distanziare leggermente le cosce sul pavimento per rafforzare le gambe e i glutei.
  5. Mantenere la posizione per 30/60 secondi, tornare alla posizione iniziale espirando lentamente, riposarsi qualche istante e ripetere l’esercizio dall’inizio 5 volte.

La cobra o Bhujangasana

Consigli per dimagrire facendo yoga

Oltre a praticare questi 4 esercizi di yoga per dimagrire, è necessario prestare attenzione all’alimentazione e allo stato di salute. Si dovrà consultare un medico specializzato e il medico generico perché controllino che il processo di dimagrimento avvenga correttamente. E’ importante che si seguano alcuni consigli di alimentazione per aiutare il corpo a perdere peso in modo consapevole:

  • Bere 1,5/2 litri di acqua al giorno. Questo farà sì che il corpo si mantenga ben idratato, aiuta ad eliminare le tossine e a ridurre la ritenzione dei liquidi.
  • Mangiare 5 o 6 volte al giorno e seguire una dieta sana, così da attivare il metabolismo e non avere sempre la sensazione di fame.
  • Dimenticarsi dei pranzi a base di fritto o prodotti confezionati. Optare sempre per cibi sani che contengano proteine e pochi grassi, ma ricchi di fibre.
  • Assumere carboidrati nei primi pasti della giornata ma mai a cena.
  • Arricchire il pasto con frutta e verdura così che apportino la giusta quantità di vitamine, minerali e fibre.
  • Ridurre o eliminare il consumo di alcol e tabacco.

Controindicazioni

Esistono alcuni casi in cui secondo alcune condizioni non è possibile praticare lo yoga. Alcune delle controindicazioni sono:

  • Donne in gravidanza che non possono fare sforzi
  • Pazienti con glaucoma
  • Persone affette da diabete
  • Malattie coronariche o altre affezioni simili
  • Persone affette da osteoporosi

Se non si è mai praticato questo sport prima d’ora, suggeriamo di consultare un medico che saprà se si è nello stato di salute opportuno per praticare o meno lo yoga. Nel caso si possa fare yoga, si consiglia comunque di cominciare lentamente e allo stesso tempo è bene sapere come inziare a praticare questa disciplina.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche