4 luglio 1776: l'Indipendenza degli Stati Uniti - Notizie.it
4 luglio 1776: l’Indipendenza degli Stati Uniti
Storia

4 luglio 1776: l’Indipendenza degli Stati Uniti

Dichiarazione d'indipendenza
Dichiarazione d'indipendenza

La Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti venne stipulata il 4 luglio del 1776 a Filadelfia nella sala dell'Independence Day.

Il 4 luglio è una data molto importante per gli Stati Uniti d’America, ricorre infatti nel 2018 il 242esimo anniversario dalla Dichiarazione d’Indipendenza del 1776. L’ atto sanciva l’indipendenza di tredici colonie della costa est del Nord America dalla madrepatria Gran Bretagna.

Le colonie di New Hampshire, Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, New York, New Jersey, Pennsylvania, Delaware, Maryland, Virginia, Carolina del Nord, Carolina del Sud e Georgia decisero infatti di distaccarsi dall’impero britannico iniziando così in modo ufficiale la storia degli Stati Uniti.

Oggi in America i festeggiamenti durano tutto il giorno e si svolgono in ogni territorio con diversi eventi patriottici. Parate, fuochi d’artificio, falò e pic-nic sono i modi più classici per celebrare questa festività denominata Independence Day. I colori della bandiera degli Usa poi sono sempre protagonisti.

Come è nata la Dichiarazione d’Indipendenza

Dopo mesi di lotte e inutili trattative col governo di re Giorgio III, i capi politici delle tredici colonie britanniche che si affacciavano sull’Atlantico, decisero di non essere più sudditi inglesi e di creare un nuovo governo.

Per questo motivo la Commissione dei Cinque, composta da Thomas Jefferson, Benjamin Franklin, John Adams, Roger Sherman e Robert R.

Livingston, redasse una dichiarazione di indipendenza.

L’atto fu completato il 2 luglio. Due giorni dopo fu firmato dai Padri Fondatori, i 33 delegati del secondo congresso continentale, a Filadelfia, nella sala in seguito nota come Indipendence Hall. Quest’atto diede il via alla Rivoluzione Americana.

La dichiarazione originale, redatta su pergamena, ormai è illeggibile. Il documento è esposto nei National Archives di Washington, museo degli oggetti che hanno creato la storia degli Stati Uniti. Si trova nella sala più famosa, chiamata Rotunda per via della sua forma circolare.

I principi della Dichiarazione d’Indipendenza

L’atto americano diventa importante non solo per il paese ma per la storia delle democrazie di tutto il mondo. Essa infatti viene presa a modello per gli altri Stati, ispirando la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e del cittadino del 1789 in Francia.

Nel documento ritroviamo sia i principi dell’Illuminismo sia il diritto dei cittadini alla ribellione espresso dal filosofo Locke. Viene dunque giustificata la ribellione del popolo se il potere politico minaccia i diritti naturali dell’uomo quali: vita, uguaglianza, proprietà.

Inoltre il Governo deve garantire al cittadino la sicurezza e la felicità.

Per la prima volta infine veniva accusato il re e non solo più i suoi collaboratori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche