50 Cent: furto nella villa del rapper nel Connecticut
50 Cent: furto nella villa del rapper nel Connecticut
Curiosità

50 Cent: furto nella villa del rapper nel Connecticut

50 Cent

Furto nella villa del rapper americano 50 Cent. Il cantante ha dichiarato: "Hanno rubato in casa mia? Pensavo di aver venduto quella casa!"

Per 50 Cent sono ormai decisamente lontani i giorni della vita nel ghetto. Il rapper e produttore musicale statunitense, oggi 47enne, può infatti vantare un patrimonio alquanto ricco. Pare inoltre che abbia addirittura delle proprietà immobiliari delle quali neanche si ricorda!

Secondo quanto riporta dal sito Metro.co.uk., ieri un uomo è stato arrestato dalla polizia dopo essersi introdotto in una villa gigantesca. La magione, con tanto di immenso parco privato, si trova nel Connecticut ed è di proprietà proprio di 50 Cent. Il rapper è venuto a conoscenza della notizia da Tmz e su Instagram ha scherzato. «Cosa? Hanno rubato in casa mia? Pensavo di aver venduto quella casa!». Problemi che tutti probabilmente vorremmo avere…

Ma nonostante ciò, anche i ricchi piangono. Sì, perché dopo ad alcune condanne per aggressione e per un sex-tape, 50 Cent è stato costretto a sborsare risarcimenti milionari. Per questo motivo aveva preso la decisione di vendere la villa nel Connecticut.

La casa era infatti vuota, messi in affitto alla modica cifra di 72 mila dollari al mese! La vendita, a quanto pare, non era andata a buon fine. Ma il rapper pare l’abbia scoperto solo ora…

50 Cent e la condanna per il sex-tape

50 Cent, rapper di fama mondiale, è stato persino dichiarato ufficialmente in bancarotta. Il cantante americano, già sommerso di debiti, è stato condannato dal giudice di New York a pagare diversi milioni di dollari. Il denaro è stato richiesto in qualità di risarcimento dovuto a Lastonia Leviston. Il rapper è stato infatti accusato di aver diffuso un video di contenuto sessuale che la riprendeva. La donna era stata filmata durante un rapporto sessuale con il suo ex fidanzato ed eterno rivale di 50cent, Rick Ross.

I fatti furono denunciati nel 2010, dopo che 50 Cent aveva pubblicato il video su internet prendendo in giro Ross, senza risparmiare nemmeno commenti sulla donna.

In quell’occasione il rapper era stato condannato a risarcire i suoi creditori per un importo complessivo di oltre 30 milioni di dollari. Cinque milioni dovevano essere destinati a Lastonia Levenston, ovvero la ex compagna del miglior nemico, diventando rivale, del rapper Rick Ross.

50 Cent, finto povero e nullatenente…

L’avvocato del rapper aveva dichiarato che il suo cliente non aveva nessuna colpa riguardo al video in questione. Ma il giudice di New York ha considerato che 50 Cent aveva violato i diritti civili della donna. Le aveva inoltre provocato problemi a livello emotivo e sociale. Dopo tale condanna, 50 Cent aveva dichiarato bancarotta. Era quindi risultato totalmente nullatenente. Pertanto incapace di poter pagare i debiti richiesti. Una versione dei fatti che ha continuato a fornire per molto tempo ancora. Secondo i giudici, ma anche secondo gli americani in generale, il rapper stava palesemente fingendo di essere povero proprio allo scopo di non risarcire i creditori.

Il cantante era anche stato convocato dal giudice Ann M. Nevins di New York, che gli aveva chiesto come fosse possibile per un “povero nullatenente” postare su Instagram foto dove sfoggiava invece la propria ricchezza… Insomma, le solite cose da Vip!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Kindle Paperwhite 3G
189 €
De Longhi Inissia EN 80.O
73.99 €
Panasonic MJ-L500 Estrattore di succo 150W Nero, Argento spremiagrumi
129.9 €
Huawei P10 Lite 32GB 3GB Ram Blue
215 €