6 settembre, CGIL: nonostante la pioggia. | Notizie.it
6 settembre, CGIL: nonostante la pioggia
Cronaca

6 settembre, CGIL: nonostante la pioggia

Non li ha spaventati i quattro i cortei, tre CGIL e uno USB, per 40.000 lavoratori e pensionati (dati CGIL) che si sono riuniti alle 11 in Piazza Maggiore per un quasi sereno comizio finale.

CGIL sciopero 6 settembre Bologna

Come preannunciato, presenti il Sindaco Virginio Merola, membri della Giunta, il governatore Vasco Errani e la sua Vice Simonetta Saliera, il segretario regionale PD Stefano Bonaccini e il suo omologo per la provincia Raffaele Donini. Oltre al PD, anche le sigle di IDV, SEL, FDS e Verdi.
Fermo e, a giudicare dagli applausi, convincente l’intervento di Danilo Gruppi, segretario generale CGIL Bologna, che attacca la manovra di un “Governo pericoloso e incapace”. Risponde ad Armando Nanni, direttore dell’edizione bolognese del Corriere, che ha definito la manifestazione “rito novecentesco”: “Forse le sfugge che per tutti noi questo rito significa rinunciare a una giornata di paga. È un sacrificio, lei dice che siamo poco coraggiosi, io dico che noi siamo eroici….”.
Rivendica la presenza di iscritti anche a CISL e Uil, ai quali indirizza un sonoro “Svegliatevi!”.
E tutta la lista dei provvedimenti della manovra, con particolare accento sull’articolo 8 e quindi sugli accordi aziendali, con possibilità di deroga a leggi (ancora l’art.

18) e contratti nazionali, che renderebbero più semplice il licenziamento. “Faremo di tutto per cancellare la manovra” promettendo se necessario un “conflitto durissimo fabbrica per fabbrica”.
Un tripudio per la segretaria nazionale SPI-CGIL Carla Cantone nel suo lungo e agguerrito contributo: “Bisogna resistere perché il Parlamento si decida a stracciare l’articolo 8. Vergognatevi! … E’ anticostituzionale. Dobbiamo aiutare le Regioni, le Provincie e i Comuni a tutelare i servizi. Che paghino i ricchi ora, non è giusto chiedere sacrifici sempre ai soliti … Confindustria, Cisl e Uil devono chiedere al Governo, il ritiro dell’articolo 8 di Sacconi. Sui licenziamenti ci hanno già provato dieci anni fa con l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Hanno perso e perderanno ancora, perché la Cgil non si arrende…”.

Per dovere di cronaca: 61 voli cancellati all’aeroporto Marconi, traffico in tilt su strade e autostrade.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche