×

7 ricette per non rinunciare né al peso forma né al gusto

Ecco 7 ricette diverse e variegate con cui potrete assecondare il palato senza rinunciare al peso forma.

7 ricette 768x511

La voglia di sfoggiare un corpo tonico viene spesso messa a rischio dalle abitudini poco salutari che seguiamo, sia per mancanza di tempo che per la noia di mettersi ai fornelli.

Aperitivi, cene fuori e pasti d’asporto mettono a dura prova la forma fisica, soprattutto perché costituiscono di certo un’attività più divertente rispetto a quella di preparare ricette a casa propria.

E allora come si fa a decidere se mangiare sano e light o se abbandonarsi al piacere proibito di una pietanza gustosa? Molto semplice: si può non scegliere! Un’opzione, infatti, non esclude l’altra.

Ecco 7 ricette diverse e variegate con cui potrete assecondare il palato senza rinunciare al peso forma.

Ricetta panino integrale con hummus di ceci, pomodorini confit e lattuga

I panini sono spesso considerati un cibo poco salutare e non molto indicato se si vuole stare attenti alle calorie, ma non è sempre vero. Quello che vi proponiamo, infatti, prevede un companatico sano, ma allo stesso tempo estremamente gustoso. C’è anche un altro vantaggio: pomodori a parte, nessun altro ingrediente ha bisogno di essere cucinato.

Dopo aver scelto il panino integrale che più vi aggrada, dovrete mettere in forno i pomodorini tagliati a metà e conditi con olio, sale, zucchero e origano. Fateli cuocere per 90 minuti a 100° C e lasciateli raffreddare.

Dedicatevi, poi, all’hummus; usate dei ceci precotti in barattolo, avendo l’accortezza di scegliere quelli privi di conservanti aggiunti. Unite aglio, cipolla, curcuma, sale, pepe, succo di limone e peperoncino e frullate il tutto fino a ottenere una crema liscia.

Ora non vi resta che assemblare il vostro panino, aggiungendo anche una foglia di lattuga, e infine gustarlo!

Riso venere con pomodori cuore di bue e prugne

Quando pensate alla tipica insalata di riso vi viene in mente un malloppo di riso con maionese, sottaceti e altri prodotti confezionati? Non è questo il caso. La nostra versione, infatti, è fresca, light e soprattutto molto appetitosa! Se avete in programma una gita, è assolutamente il cibo che fa al caso vostro.

Come prima cosa, occupatevi del riso facendolo cuocere in abbondante acqua salata. Lavate e tagliate i pomodori a cubetti e fate la stessa cosa con le prugne. Scolate il riso, conditelo con olio extravergine d’oliva e aggiungete la frutta e la verdura tagliata.

Unite, infine, anche delle olive taggiasche e dei bocconcini di mozzarella di bufala e il pasto sarà servito.

Spaghettoni alla Nerano (fake)

Gli spaghetti alla Nerano sono un must della cucina popolare napoletana. Le zucchine fritte devono essere lasciate un paio di giorni a riposare: questo è il segreto per realizzare una invitante cremina emulsionando gli spaghetti con l’acqua di cottura della pasta. Il tocco finale? Una spolverata di Provolone.

Ora, le zucchine fritte sono buonissime, ma poco indicate se lo scopo, oltre a mangiare un piatto sfizioso, è anche mantenere il peso forma. Quindi, anche noi abbiamo un segreto: meno olio e più spezie. Invece di friggere le verdure, vi consigliamo, di saltarle in padella con un filo di olio, aglio e peperoncino.

Tagliate le zucchine molto sottili così saranno pronte e croccanti in pochissimo tempo. Per realizzare la cremina con cui mantecare la pasta, usate un paio di cucchiai di formaggio spalmabile, un mestolo di acqua di cottura e un cucchiaino di curry. Mescolate e lasciate da parte.

Scolate gli spaghettoni al dente direttamente nella padella con le zucchine, unite la crema, aggiungete le spezie e mantecate. Servite il piatto caldo e buon appetito, ma attenzione: non più di 100 grammi a testa.

Trancio di salmone in crosta con salsa tzatziki

salmone

Sappiamo che il salmone fresco è un pesce grasso, ma allo stesso tempo ricco di proteine.

Perfetto per chi è deciso a mangiare qualcosa di sano senza sforzarsi troppo davanti ai fornelli, il salmone si può cucinare in diversi modi più o meno light.

Il salmone in crosta si cuoce velocemente in una padella leggermente unta. Basta preparare una panatura a base di granella di pistacchio, pangrattato e un po’ di succo di limone e arancia, passare il pesce nel composto e posizionarlo nella padella già calda.

Mentre il salmone cuoce, preparate la salsa con la quale verrà servito; tagliate mezzo cetriolo e mezzo spicchio d’aglio; uniteli a un vasetto di yogurt greco bianco 0% di grassi, olio e sale.

Frullate con il mixer in modo da ottenere un composto denso e liscio. Mettete la salsa nel piatto e adagiate il pesce sopra: il contrasto caldo/freddo risulterà ottimo al palato.

Polpette di melanzane con salsa ai datterini gialli

Le polpette sono il classico secondo della domenica, ottimo ma poco digeribile. Le nostre sono tutto il contrario. Al posto della carne macinata ci saranno le melanzane che oltre a essere una verdura di stagione, sono anche versatili, gustose e sane.

Siete curiosi di sapere come si preparano le polpette vegetariane? Eccovi accontentati: sbollentate le melanzane tagliate in quattro parti in acqua salata per una decina di minuti. Scolatele, schiacciatele e lasciatele da parte. Eliminate l’acqua in eccesso e unite pangrattato, un uovo, parmigiano, sale, pepe e tanta menta fresca.

Preparate le sfere, infarinatele e cuocetele in padella con un filo d’olio. Controllate che non brucino e, nel frattempo, dedicatevi alla salsa. Tagliate i datterini gialli e passateli in padella con olio, uno spicchio d’aglio e un pizzico di sale. Unite del pecorino e frullate.

Servite le polpette tiepide o fredde accompagnate dalla salsa: siamo sicuri che non rimpiangerete le polpette al sugo di nonna!

Ricetta del finto tiramisù alle pesche

Il tiramisù è un dolce estremamente goloso, che però è anche noto per le sue innumerevoli calorie. Questa delizia poco si adatta alla stagione calda e tanto meno all’idea di arrivare in forma nella meta scelta per trascorrere le vacanze.

Ma al dessert non si può rinunciare: quindi vi proponiamo una versione di questo dolce a base di uno dei frutti più amati dell’estate, le pesche. Iniziamo con le sostituzioni: il super calorico mascarpone lascerà il posto a una crema, altrettanto invitante, a base di yogurt bianco zuccherato a cui si uniranno le scaglie di cioccolato fondente e un cucchiaio di crema di nocciole.

Una volta emulsionato il composto, tagliate la frutta a pezzetti e iniziate a creare gli strati con pezzetti di biscotti ai cereali, la crema e le pesche. Una volta terminato, spolverate la base con del cacao amaro e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.

Non vi resta che decidere se attendere la colazione del giorno dopo o mangiarlo dopo cena, ma conosciamo già la risposta!

Terrina di ricotta con miele e cannella

Questa ricetta è la più semplice e veloce da preparare e, forse, anche una delle più soddisfacenti da assaporare. Si tratta di una pietanza che, probabilmente, anche se assemblata con qualche modifica mangiavano già gli antichi romani. Un piatto antico e basico che rappresenta un ottimo modo per fare un break pomeridiano senza incappare in cibi troppo grassi e calorici.

Realizzare il dolce è facilissimo: unite gli ingredienti, mescolate e servite con un altro pizzico di cannella e delle scaglie di mandorle in modo da aggiungere quel tocco proteico e croccante che sta sempre bene con tutto. Buon appetito!

Contents.media
Ultima ora