×

A Bucha si continuano a gettare cadaveri nelle fosse comuni  

A soli 25 chilometri dalla capitale Kiev, nel sobborgo di Bucha si continuano a gettare cadaveri nelle fosse comuni scavate già da una settimana

Le fosse comuni di Bucha

L’orrore della guerra portata dalla Russia all’Ucraina non si ferma e a Bucha si continuano a gettare cadaveri nelle fosse comuni. Nel sobborgo della capitale dell’Ucraina Kiev mancano i posti per seppellire le vittime del bombardamenti russi e la ragione è tragica: se già il 12 marzo, quando le fosse comuni vennero documentate la prima volta, quei posti non c’erano, men che mai ci sono in queste ore con l’offensiva russa che fa decine di vittime civili in più ogni giorno. 

Ancora cadaveri nelle fosse comuni di Bucha 

Un video riportato da Dagospia e verificato da Storyful illustra la situazione attuale in tragico aggiornamento. Nel frame è visibile una fossa comune a Bucha riempita di sacchi deposti nei pressi della Chiesa di Sant’Andrea. Secondo una fonte locale in quella fossa specifica sarebbero state sepolte almeno 60 persone. Alre fonti invece lascerebbero supporre che lungo quella striscia di terreno maledetta ci siamo almeno un centinaio di persone, a considerare il range delle uccisioni da parte dei russi. 

Un orrore cominciato già da qualche giorno

Solo qualche giorno fa la giornalista ucraina del Kyiv Independent Anastasiia Lapatina infatti scriveva: “Per il secondo giorno consecutivo il mio amico, capo dell’ospedale di Bucha, sta scavando fosse comuni”. E si parla di giorni in cui i lanci spiegavano come nel sobborgo a 25 chilometri a nord di Kiev le vittime senza possibilità di singola sepoltura fossero già  67. Alcune erano state state identificate, mentre per altre il riconoscimento era stato impossibile.

Contents.media
Ultima ora