A cosa serve multare i lavavetri? - Notizie.it
A cosa serve multare i lavavetri?
Bologna

A cosa serve multare i lavavetri?

Multe per scoraggiare i lavavetri. Una strategia utile solo all'occultamento della povertà

La polizia municipale di Bologna , nell’ambito delle azioni di contrasto al degrado urbano, ha comminato in pochi giorni 31 multe a lavavetri.

Il comandante Carlo Di Palma intende proseguire nella linea della fermezza continuando a comminare multe e a sequestrare strumenti di lavoro.

Ma a che serve tutto questo? Sicuramente, in tal modo si nasconde la povertà, la si sposta in luoghi dove i vigili sono meno presenti. E, proprio perché si tratta di un problema legato ai migranti, quella delle multe risulta essere un approccio decisamente negativo all’accoglienza degli stranieri. Inoltre, a quanto risulta da un’inchiesta, non esiste a Bologna un vero e proprio racket dei lavavetri. Quella delle multe è dunque una recrudescenza dal sapore leghista che mette al centro della sua azione l’esclusione e non l’inclusione. In una città che registra un aumento dei cittadini stranieri e del precariato giovanile, non è questa la giusta soluzione.

Infine, che fastidio vi dà un lavavetri? E’ un personaggio dell’immaginario comune che sta lì ad indicarci che, in caso di necessità, potremmo essere noi i prossimi a fare quel lavoro.

Ma perché allora non multare i venditori di cocco napoletani?

Intanto vi invito a leggere le storie di alcuni lavavetri tratte da un vecchio numero di Piazza Grande.

Luigia Bencivenga

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.