A Urbano Cairo il 'Premio Sport Movies e Tv - Notizie.it
A Urbano Cairo il ‘Premio Sport Movies e Tv
Sport

A Urbano Cairo il ‘Premio Sport Movies e Tv

A Urbano Cairo il ‘Premio Sport Movies & Tv
Urbano Cairo, patron del Torino, Presidente di Rcs e proprietario di La7, è stato premiato insieme al ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini alla cerimonia ‘Sport movies & TV 2016’ evento conclusivo del 34esimo Milano international Ficts Fest, organizzato dalla FICTS, Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs, che ha come obiettivo promuovere i valori dello sport attraverso le immagini nelle nazioni affiliate.Urbano Cairo ha ricevuto la Guirlande d’Honneur.
“La nostra Regione è attenta al mondo dello sport, ma soprattutto ai suoi valori fatti di leale competizione rispettosa dell’avversario, spirito di squadra, senso della vittoria sul proprio limite, responsabilità e sacrificio”, ha detto Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, che ha ospitato il gala di premiazione nell’auditorium di Palazzo Lombardia, sede della giunta regionale.

In occasione dell’evento,davanti a un nutrito gruppo di giornalisti Urbano Cairo, in quanto Presidente del Torino, ha parlato di Belotti e della sua squadra.

“Con Belotti abbiamo un contratto fino al 2020 però stiamo pensando a prolungarlo ulteriormente perché il giocatore lo merita.

Al di là delle qualità tecniche, è anche un ragazzo veramente straordinario. Il papà o la mamma, mi raccontavano che tutte le volte che fa gol, la nonna gli dà un piccolo premio… e lui lo prende volentieri. Io, invece, gli do un premio un po’ più grande. Credo che il premio che gli do io sia gradito tanto quanto quello che riceve dalla nonna. Anche io ero affezionato alla mia nonna e ogni volta che lei pensava a me io ero felicissimo!”.

Cairo e il Torino

Per quanto riguarda il Torino, Urbano Cairo ha detto.”Il Torino non si deve porre limiti. Non dobbiamo mai essere appagati, pensiamo partita dopo partita, ben venga porsi obiettivi ambiziosi e poi vediamo dove potremo arrivare. Mihajlovic – ha aggiunto – lo sento così voglioso di darsi obiettivi. Nel calcio è meglio non mettere troppa pressione, mi dicono; ma, come a me, a lui la pressione piace averla a pranzo e a cena.

Il mercato di gennaio? Sono disponibile a intervenire, se ci fosse l’opportunità di aggiungere un calciatore scelto bene e in maniera intelligente.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche