About you now: il ritorno delle sempiterne e mutevoli Sugababes
Lifestyle

About you now: il ritorno delle sempiterne e mutevoli Sugababes

E’ con molto piacere che ospitiamo un nuovo autore nel team di Telecamere. E’ innegabile dire che da queste parti lo apprezzavamo da tempo e da tempo riflettevamo sulla possibilità di una sua collaborazione per noi. Da oggi ogni due settimane ospiteremo nella nostra rubrica Video Star Chissenefrega, geniale blogger, pungente e ironico autore come piace a noi, ma soprattutto attento osservatore del panorama pop internazionale. Ritorna quindi la rubrica che parla dei nuovi video musicali e delle relative pop star che ne portano la firma con una marcia tutta nuova. Seguiteci.

Una Sugababes è una ragazza carina, ma nella media, che sa canticchiare, ma non certo più della media, che gioca un po’ a tirarsela, come qualsiasi tipa media, e soprattutto senza grilli per la testa (puntualizziamo: se ne avesse, farebbe di certo ricorso ad uno shampoo adeguato). Già, perchè ogni volta che una Sugababe cerca di tirare fuori un minimo di personalità o di voglia autonoma di fare, viene marchiata a fuoco come un bovino maturo e spedita al macello delle charts con un improbabile singolo solista che non decollerà mai.

Astuta mossa dei produttori per liberarsi di un fastidio e tirare acqua al mulino della band, nella quale una nuova sgallettata (carina nella media, che canticchia non certo più della media, che gioca un po’ a tirarsela, e con pochi grilli per la testa) viene prontamente inserita. Senza drammi esistenziali, senza crolli di vendite, senza perdita di fiducia da parte del pubblico, anzi: sembra che ad ogni rinnovamento della formazione, le Sugababes rinnovino il proprio successo e, contrariamente a qualsiasi legge dello showbiz, acquisiscano addirittura più credibilità nel panorama musicale.

Il trio di ragazze londinesi è attualmente composto da (attenzione: non escludo che, mentre scrivo, la formazione abbia già subito quei 12-13 ulteriori cambiamenti): Keisha Buchanan, l’unica superstite della girlband originale, quella che “in questo disco mi obbligano a fare la Rihanna della situazione, ma non fatevi ingannare perchè io non posso essere altri che me stessa”; Heidi India Range, quella che “sono la più anziana della combriccola (e si vede) per cui corro ai ripari rinfrescando la tinta ed accorciando le gonne”; Amelle Berrabah, l’ultima new entry, quella che “faccio la figa solo perchè me lo impongono, ma di mio non ne ho bisogno, perchè se hanno scelto me per sostituire Mutya Buena, vuol dire che sono sicuramente il meglio che c’è sulla piazza”.

Nel video di “About you now”, che anticipa l’album “Change”, le tre protagoniste non perdono mai la loro tipica plomb inglese e si impegnano al massimo in un garbato showcase di mossette sexy ma non troppo, ammiccamenti accennati e sorrisi di circostanza, mentre cantano l’amore perduto e ritrovato su una discreta, ma non eccelsa, base elettropop.

» Leggi la seconda parte del post

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche