×

Abruzzo, la lite coi genitori e la fuga da casa: 22enne trovato impiccato

Un giovane 22enne di Avezzano, cittadina dell'Abruzzo, è stato trovato impiccato: indagini in corso su quello che al momento è considerato un suicidio.

Abruzzo, 21enne trovato impiccato dopo una lite coi genitori

Un ragazzo di 22 anni è stato trovato morto e impiccato ad Avezzano, comune della provincia dell’Aquila, in Abruzzo, al momento si ipotizza che si sia trattato di un suicidio, ma le indagini sono in corso di svolgimento e serviranno a far luce sul tragico ritrovamento di G.C..

Abruzzo, 22enne trovato impiccato: ipotesi suicidio

Il corpo esanime di G.C. un giovane 22enne di Avezzano è stato trovato nella cittadina dell’Abruzzo. Il ragazzo è stato trovato impiccato dietro la palazzina del Dopolavoro Ferroviario, sita in via Monte Velino.

Stando a quanto si apprende dalle prime informazioni trapelate in merito alla vicenda, il 22enne nella serata di venerdì 21 gennaio 2022 avrebbe avuto una lite con i suoi genitori e poi sarebbe uscito di casa.

Da quel giorno G.C. non è più tornato a casa, presumibilmente al culmine del litigio ha girovagato per la città e poi ha scelto di togliersi la vita, ma quella del suicidio è ancora soltanto un’ipotesi al vaglio degli inquirenti, nessun biglietto che giustifichi il gesto infatti è stato trovato accanto al corpo della vittima.

Abruzzo, 22enne trovato impiccato: le ricerche dei familiari e il ritrovamento da parte di una donna

Dalla serata di venerdì 21 gennaio 2022 i familiari e la fidanzata di G.C. hanno cercato in tutti i modi di mettersi in contatto con il giovane per tentare di riportarlo a casa, ma non sono riusciti in alcun modo a trovarlo, pur avendo cercato anche nei posti che erano solitamente frequentati da lui.

Il ritrovamento del 22enne è stato operato da una donna, che avendo visto il corpo del ragazzo mentre transitava con il treno che la stava riportando a casa, ha allertato immediatamente la Polizia.

Abruzzo, 22enne trovato impiccato: indagini in corso

Sul luogo del ritrovamento del cadavere di G.C. sono prontamente intervenuti gli uomini del Commissariato di Polizia di Avezzano, che hanno effettuato i rilievi di rito e il medico legale che ha constato il decesso del giovane.

Il Pubblico Ministero nella persona di Maurizio Maria Cerrato ha disposto la restituzione della salma del giovane ai suoi familiari per l’esecuzione del rito funebre.

Nel frattempo la Polizia di Avezzano si occuperà di condurre l’indagine sul caso, volta soprattutto a stabilire la possibile causa di quello che al momento si ritiene sia stato un suicidio, nello specifico saranno esaminati gli effetti personali della vittima, che sono stati ritrovati accanto a lui, si tratta di un cellulare, un portafoglio e una valigia.

Contents.media
Ultima ora