×

Abusi sessuali su un’atleta minorenne, arrestato allenatore a Catania

Approfittando del suo ruolo e prospettando successi sportivi avrebbe commesso abusi sessuali su un’atleta minorenne, arrestato allenatore a Catania

Abusi sessuali su una under 14, un arresto a Catania

Secondo una pesantissima ipotesi di reato censita dalla magistratura avrebbe compiuto abusi sessuali su un’atleta minorenne, per questo motivo è stato arrestato un allenatore di Catania. Il provvedimento firmato dal Gip competente su proposta della procura della Repubblica etnea ha disposto che l’uomo venga esso ai domiciliari con divieto assoluto di comunicare con estranei

Abusi sessuali su un’atleta minorenne, scatta il blitz della polizia con l’ordinanza firmata del Gip

Secondo la delicatissima presunzione di reato a suo carico che ha generato la misura cautelare l’indagato avrebbe abusato sessualmente di una ragazzina che all’epoca dei fatti aveva meno di 14 anni. E come avrebbe messo in atto le sue azioni? Sfruttando il suo ruolo di allenatore. L’indagine era partita in pochissimo tempo dopo la denuncia di parte e la magistratura inquirente aveva affidato delega di Pg alla Polizia di Stato

Indagato a casa con il divieto di parlare con persone che non siano i suoi familiari

Gli agenti hanno perciò raggiunto l’uomo con il provvedimento firmato dal Gip e lo hanno messo ai domiciliari con il divieto di comunicare con persone estranee al proprio nucleo familiare. I reati che vengono contestati all’uomo sarebbero stati commessi, in un paese della provincia di Catania, tra il 2012 ed il 2016

La maggiore età e il coraggio di raccontare il suo calvario: la denuncia del novembre 2021

La vittima aveva sporto denuncia molto dopo quei fatti, dopo aver trovato il coraggio di liberarsi di quel fardello, e nel novembre del 2021, diventata nel frattempo maggiorenne, aveva rubricato l’orrore che aveva subito.

La Procura scrive che la parte lesa “con dovizia di particolari ha riferito gravissimi episodi”, con l’uomo che “avrebbe attirato la minorenne con la prospettiva di risultati a livello nazionale approfittando sessualmente della giovane atleta, che per timore e vergogna non avrebbe avuto il coraggio di denunciare quanto le era accaduto”.

Contents.media
Ultima ora