Abusivismo edilizio, sequestro da 35 milioni di euro tra Pomezia e Ardea
Cronaca

Abusivismo edilizio, sequestro da 35 milioni di euro tra Pomezia e Ardea

Il gip di Velletri, su richiesta della Procura della Repubblica, ha convalidato il sequestro di un area di 35.000 mq ad uso agricolo su cui è stato edificato il complesso “L’Oasi” a Tor San Lorenzo (con camping annesso), con 168 unità abitative, tra appartamenti, bungalow e villini, e altri immobili ad uso civile tra cui bar, ristoranti, piscine e campi da calcio, per una cubatura totale di 25 mila mc. e un valore economico di 35 milioni di euro.

Gli agenti della Guardia di Finanza di Pomezia, già in allarme per l’elevato tasso di evasione fiscale nel Comune di Ardea, dopo numerose indagini hanno accertato la lottizzazione abusiva per mancanza delle autorizzazioni di edificazione su un terreno agricolo e hanno reso esecutivo l’ordine di sgombero per gli occupanti degli appartamenti abusivi, che hanno 15 giorni di tempo per lasciare i locali del complesso residenziale.

Il Capitano Augusto Dell’Aquila che ha seguito le indagini, sottolinea come gli stessi dati della Regione Lazio sull’abusivismo edilizio siano inquietanti, soprattutto sulle coste del litorale laziale dove si concentra il 22% di immobili irregolari.

Grande lavoro, quindi, per le autorità competenti sul territorio urbano che, per impostare una politica di recupero delle aree sequestrate per illeciti, sono consapevoli dell’urgenza non solo di repressioni ex-post ma soprattutto di nuovi strumenti di prevenzione per arginare il fenomeno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche