Accusa la moglie di non essere arrivata vergine al matrimonio, marocchino condannato per ingiuria - Notizie.it
Accusa la moglie di non essere arrivata vergine al matrimonio, marocchino condannato per ingiuria
Matrimonio

Accusa la moglie di non essere arrivata vergine al matrimonio, marocchino condannato per ingiuria

Un marocchino di 36 anni è stato condannato a 4 mesi di reclusione dal Tribunale di Trento, per aver ingiuriato ed insultato pubblicamente la moglie, sua connazionale, accusandola di non essere arrivata illibata al matrimonio.Il fatto è accaduto nel 2010 in un locale che vende kebab nel capoluogo trentino. L’uomo ha anche cercato di impedire alla moglie di uscire, minacciandola di farle del male. In seguito a tali accuse, la donna ha querelato il marito, da cui era già stata sottoposta a violenza fisica, sessuale e psicologica (minacce e accuse di essere una “prostituta”). E’ noto come la verginità prematrimoniale sia ancora un valore importante nelle società islamiche. Addirittura questa che fissa il “prezzo” di una donna e ne sancisce la reputazione all’interno della comunità. Una donna accusata di non essere arrivata vergine al matrimonio, è considerata una poco di buono, una “da non sposare”. Tale accusa può mettere a rischio l’incolumità fisica e la vita stessa di una donna musulmana.

Per l’offesa subita, tra l’altro pronunciata in arabo perchè fosse ben compresa dai presenti, la giovane marocchina ha dunque trovato il coraggio di portare il marito in tribunale.

Ha persino presentato un certificato medico come prova della propria illibatezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche