Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Accusato di molestie sessuali il fotografo Terry Richardson: dopo Weinstein, scandalo anche nella moda
Lifestyle

Accusato di molestie sessuali il fotografo Terry Richardson: dopo Weinstein, scandalo anche nella moda

richardson

Terry Richardson, il fotografo noto per i suoi scatti provocanti al limite del soft-porn, è stato accusato di molestie sessuali. La società Condé Nast ha dichiarato di non voler più collaborare con il fotografo, che si è dichiarato molto deluso da questa decisione. In passato, infatti, aveva già respinto alcune di queste accuse, ma, dopo lo scandalo Weinstein, Condé Nast ha deciso di prendere dei provvedimenti più seri a riguardo.

Terry Richardson accusato di molestie sessuali

Terry Richardson, famoso fotografo statunitense, pare aver seguito le orme di Weinstein. Richardson è noto per i suoi scatti decisamente provocanti, in cui spesso giovani adolescenti posano semi nude davanti alla camera. Ha collaborato per brand veramente importanti, come Gucci, Hugo Boss, Tom Ford e Tommy Hilfiger e ha una carriera florida alle spalle.

Dopo numerose accuse da parte di modelle che hanno lavorato con lui, il colosso Condé Nast ha deciso di scaricarlo definitivamente. La società ha scritto quest’oggi a tutti i “country president” questo messaggio: “Vi scrivo riguardo ad una questione importante. Condé Nast non è più intenzionata a collaborare con il fotografo Terry Richardson.

Qualsiasi scatto sia stato commissionato, già pagato o non ancora pubblicato, deve essere eliminato e sostituito con altro materiale”. Continua poi:“Siete pregati di confermare immediatamente la realizzazione di questo nuovo provvedimento. Grazie per il vostro supporto”.

Le molestie di Terry Richardson verso le modelle

Terry Richardson sarebbe accusato di aver molestato e, in alcuni casi stuprato, oltre 40 modelle che hanno collaborato con lui nella sua lunga carriera. Una di loro ha raccontato la sua esperienza al The Independent.

“Mi fece accovacciare per terra mentre mi muovevo e posavo – ha detto la ragazza -. Poi improvvisamente ho sentito qualcosa che mi premeva sulla guancia. Il pene semi-eretto di Terry Richardson era poggiato sulla mia guancia e lui mi ci dava dei colpetti sulla faccia. Poi me lo premette sulle labbra. Voleva un pompino e voleva che fosse documentato dalla macchina fotografica”.

Insomma, grazie allo scandalo Weinstein, pare che tante donne che lavorano nel mondo dello spettacolo abbiano trovato il coraggio di denunciare le violenze subite.

Al momento, Terry Richardson si è detto deluso di ciò di cui è stato accusato e del provvedimento della società. Non ci sono state altre dichiarazioni sul caso, ma speriamo che la verità possa essere portata alla luce il prima possibile.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche